You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti vicino a me
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori Inserisci la tua struttura
Italiano English Français Deutsch Español

Vacanze in Sardegna

Vacanze in Sardegna

Se per le prossime vacanze state pensando a meraviglie naturali, spiagge d’incanto, affascinanti borghi poco affollati e monumenti che raccontano un misterioso passato, state sognando la Sardegna. L’isola è un micro continente, il suo territorio offre paesaggi molto vari e numerose attrazioni che renderanno il vostro viaggio indimenticabile.

Alcune mete della Sardegna sono note e apprezzate da tempo, tanto da essere diventate luoghi del cuore di molti viaggiatori, altre sono destinazioni meno conosciute e perfette per chi ama il piacere della scoperta. Preparate il vostro viaggio scoprendo le mete irrinunciabili e la Sardegna sconosciuta.

Spargi, Arcipelago della MaddalenaSardegna imperdibile

L’arcipelago della Maddalena e il golfo dell’Asinara sono località che bisogna visitare almeno una volta nella vita.

La Maddalena è l'isola più grande di un arcipelago di 62 tra isole e isolotti. Il Parco nazionale de La Maddalena si trova in Gallura, nel nord est della Sardegna, di fronte alla Costa Smeralda. Rispetto all'attitudine mondana della Costa Smeralda, l’arcipelago offre spiagge solitarie e paradisi naturali per chi cerca bellezza e connessione con la natura. Il punto di partenza per visitare il parco è l’isola de La Maddalena, tra le mete imperdibili ci sono l’eccezionale, e protetta, spiaggia rosa di Budelli, l’isola di Caprera e l’isola di Spargi.

Restando a nord, ma spostandoci ad occidente raggiungiamo il golfo dell’Asinara. L’isola dell’Asinara è stata una colonia penale e ha ospitato un carcere di massima sicurezza fino al 1999. L’isolamento a cui è stata costretta ha protetto l’ambiente che oggi è un parco naturale e un’area marina protetta. Sull’Asinara vi suggeriamo di visitare il borgo di Cala d’Oliva e l’ex colonia penale, percorrere i sentieri del parco e fare un bagno a cala dei Detenuti. Imperdibile una tappa nel villaggio di Stintino e alla spiaggia La pelosa, considerata un paradiso tropicale nel Mediterraneo.

L’isola dei Nuraghi

La Sardegna è famosa anche per la civiltà nuragica, una civiltà vissuta più di 3.500 anni fa. I simboli più evidenti di questo periodo sono i Nuraghi, imponenti costruzioni in pietra. Nell’isola si contano 8 mila nuraghi, il più importante è Su Nuraxi di Barumini.

Nuraghe

Su Nuraxi è un villaggio nuragico antichissimo e misterioso che si trova a Barumini, comune nella Sardegna centro-meridionale. Al centro dell’area archeologica dichiarata Patrimonio dell’Umanità, svetta una torre centrale circondata da altre 4 torri e da un labirinto di capanne e cisterne. Questi monumenti megalitici erano probabilmente villaggi fortezza, la loro tecnica costruttiva è un enigma e custodiscono il fascino dell’ignoto che ci incanta con storie e leggende.

Sardegna sconosciuta

L’isola sa stupire anche con mete meno note e battute per chi preferisce stare lontano dalla folla e lasciarsi stupire dall’inaspettato. Attrazioni sotterranee e piccoli borghi fanno per voi!

Su Mannau, viaggio al centro della terra

Le grotte di su Mannau sono un complesso di cavità carsiche che si trovano nel comune di Fluminimaggiore e risalgono a 540 milioni di anni fa. Le grotte si estendono per 8 chilometri, la parte visitabile permetterà di addentrarvi in un mondo sotterraneo fatto di cascate e laghetti, stalattiti, cristalli e fossili. Attraverserete diverse sale, incontrerete un tempio nuragico e concluderete la visita scoprendo un pavimento di "abeti di cristallo".

BosaI colori di Bosa

Più a nord di Fluminimaggiore potrete scoprire Bosa, uno dei borghi più pittoreschi dell'isola e probabilmente d'Italia. Il paese, sulla costa occidentale dell'isola, si sviluppa lungo il fiume Temo su cui si affacciano le coloratissime case del quartiere sa Costa. Qui visitate il grazioso centro e il castello, bevete la Malvasia di Bosa e scoprite le antiche concerie oggi diventate un museo. Se cercate il mare spostatevi a Bosa Marina e tuffatevi nelle piscine naturali di Cane Malu!

I borghi della Barbagia: Orgosolo e Mamoiada

La Barbagia è il cuore della Sardegna, un enorme territorio arrampicato sui versanti del massiccio del Gennargentu e custode di antiche tradizioni e saperi. Per scoprire questo territorio iniziate da Orgosolo e Mamoiada.

Orgosolo è un paese-museo famoso per il canto a Tenore e i murales che colorano il piccolo borgo. I 150 dipinti raccontano lotte popolari, vita quotidiana e antiche tradizioni pastorali. Invece, se dici Mamoiada pensi al Carnevale sardo e a Mamuthones e Issohadores, le maschere tipiche della festa che sfilano durante le feste e troverete nel Museo delle maschere mediterranee. Da questi, e dagli altri comuni barbaricini, partono numerosi sentieri per immergersi nella natura.