You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti vicino a me
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori Inserisci la tua struttura
Italiano English Français Deutsch Español

Vacanze in Abruzzo

Vacanze in Abruzzo

A ògne ttèrre c’è na usanze; a ògne mmijjicule c’è na pànze.

Siamo in Abruzzo, terra dai contorni forti, abitata da persone decise e con carattere, e non potevamo non iniziare con un proverbio, che più o meno recita così: per ogni paese c’è un’usanza; per ogni ombelico una pancia.

Costa dei trabocchiPartiamo dalla provincia di Chieti, partiamo dal mare, che accarezza per oltre 100 km le coste di questa regione, e scopriamo assieme la prima tappa di questo viaggio abruzzese: la Costa dei Trabocchi.

Siamo nella parte meridionale della regione, tra Ortona e Vasto.

Questa Costa dei Trabocchi è un luogo romantico, quasi fermo in una dimensione temporale propria, ed è così denominato per la presenza delle caratteristiche macchine da pesca situate lungo la costa. D’Annunzio pare le paragonasse a dei “ragni giganteschi, colossali”, e troviamo questi trabocchi nella sua tragedia il Trionfo della Morte.

In provincia di Chieti segnaliamo anche il comune di Pietraferrazzana (il borgo più piccolo d’Abruzzo) e il comune di Atessa (Ate e Tixa) alla scoperta del liquore San Pasquale.

Nella frazione Villa Caldari di Ortona invece troviamo la Fontana del Vino, unica in Italia, dove si può degustare il Montepulciano d'Abruzzo senza limiti.

Ci spostiamo nell’entroterra, e per essere precisi, per la nostra seconda tappa, ci spostiamo sotto terra!

Infatti sono le Grotte di Stiffe la seconda fermata del tour abruzzese; siamo in provincia de L’Aquila, siamo in un luogo suggestivo, creato da fenomeni carsici, nel piccolo centro di San Demetrio ne’ Vestini. Il percorso nella grotta è lungo circa 700 metri, e si attraversano laghi neri, cascate e corsi d’acqua.

Rimaniamo con ai piedi le scarpe adatte, quelle da trekking, perché la prossima tappa del nostro tour ci porta dritti dritti in un luogo favoloso: il Parco Nazionale del Gran Sasso.

Parco Nazionale del Gran Sasso

Questo massiccio montuoso si distende nell’Altopiano di Campo Imperatore, e una delle caratteristiche naturali di questo luogo è la presenza di enormi faggete sul versante settentrionale. Il Parco è famoso per gli impianti sciistici, ma ogni stagione dell’anno è possibile perdersi nella sua bellezza, osservando la fauna tipica, come ad esempio il camoscio d’Abruzzo o il lupo appenninico. Già che ci siete, tappa obbligatoria al Gran Sasso Adventure Park.

Dopo tutto questo camminare, sarebbe anche normale avere un certo languorino. E magari ci starebbe bene qualcosa di dolce da smangiucchiare. Facciamo una cosa: andiamo a Sulmona!

Come Jesi nelle Marche è famosa per aver dato i natali a Federico II, così Sulmona è famosa per aver dato i natali a Ovidio nel 43 a.C.

È una città magnifica che mantiene intatte le antiche mura, le porte, le chiese e gli antichi palazzi; si respira la tradizione passeggiando per la città, anche se magari molti si chiederanno perché siamo capitati proprio qui, per toglierci il languorino. Presto detto: Sulmona è famosa in tutta Italia, e forse anche oltre, per la produzione storica di confetti!

Ritornando sulla Costa visitiamo Rocca San Giovanni, bellissimo borgo, premiato con il bandone bordeaux de "i borghi più belli d'Italia", con le sue mura medievali e la meravigliosa Abbazia benedettina di San Giovanni in Venere che sorge su un promontorio con un panorama mozzafiato su tutta la Costa dei Trabocchi.

Ci resta un’ultima tappa, e non ci sono dubbi: dirigiamoci convinti al Lago di Scanno!

Lago di ScannoScanno è un piccolo borgo incantato, romantico, col lago blu ai suoi piedi. Siamo nell’Alta Valle del Sagittario, c’è natura selvaggia a far da cornice al paese, e siamo di fronte a quella che viene chiamata la “Perla d’Abruzzo”.

Il paese si esplora passando tra i vicoletti, entrando nelle botteghe artigiane o nei negozietti di merletti e arte orafa, e poi si fa onore al luogo assaggiando il “pan dell’orso”, un dolce tipico della tradizione.

Per finire, ecco il meritato riposo sulle rive del lago, che visto dall’alto assume la forma di un cuore. Perché a visitare l’Abruzzo ci si lascia davvero il cuore.