You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti vicino a me
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori Inserisci la tua struttura
Italiano English Français Deutsch Español
Donne nell’arte. Da Tiziano a Boldini

Donne nell’arte. Da Tiziano a Boldini

  • Brescia
  • 22 gen 2022 / 12 giu 2022
  • Dove: Palazzo Martinengo - Brescia (BS)
  • Arte

Madri, amanti, seducenti modelle, mitologiche eroine. Scivolando lungo quattro secoli di arte, dagli albori del Rinascimento al Barocco, fino alla Belle Époque, un variegato corteo di donne si accinge a varcare le sale di palazzo Martinengo per regalare al pubblico un percorso lungo quattrocento anni di arte.

Così lo sguardo estatico della Maddalena Penitente di Tiziano Vecellio, proveniente da una collezione privata tedesca ed esposto per la prima volta in Italia, incrocia la sensuale bellezza della Donna che si pettina i capelli di Boldini, sfiora le movenze erotiche della ragazza in calze nere fino a sfiorare tutta la tenerezza della Madre col bambino di Giovanni Battista Torriglia. Sono loro alcune delle protagoniste della mostra Donne nell’arte.

Da Tiziano a Boldini, la rassegna a cura di Davide Dotti.

Dalle otto sezioni del percorso, che vede protagonisti 90 capolavori, fanno capolino sante ed eroine bibliche, figure della mitologia e madri, donne intente a lavorare, a ballare sui prati, a raccogliere il grano. La vita quotidiana ammicca alla sensualità di modelle nude o vestite, di bellezze alla toeletta, coppie di amanti, come quella immortalata, in piedi, in un disegno da Gustav Klimt, prestata alla mostra da una collezione privata.

In quest’opera il più illustre esponente dell’avanguardia viennese anticipa le soluzioni stilistiche de Il bacio e de L’Abbraccio del Fregio Stoclet, due tra i capolavori più conosciuti del maestro austriaco.

Le coraggiose eroine del mondo antico che, con drammatica determinazione, hanno preferito la morte al disonore, da Cleopatra, regina d’Egitto, a Lucrezia e Sofonisba, cedono alle sante della cristianità rappresentate dagli artisti, ciascuna con il proprio attributo iconografico: Maddalena con il vasetto di unguenti, Caterina con la ruota dentata, Barbara con la torre, Margherita con il drago.

Un caleidoscopico universo attraversato dalla raffinatezza, dalla sensualità e dalle più sottili sfumature dell’universo femminile scorre tra i pennelli di Guercino e Pitocchetto, e ancora Hayez, Zandomeneghi e Boldini, abbracciando la moda, le acconciature e agli accessori tipici di ogni epoca e contesto geografico.

Inserito da: Redazione di bed-and-breakfast.it | Segnala un evento

Dove dormire a Brescia