Where do you want to go?
Guests and rooms
...
EN | Cambia lingua Wish list find properties near you
Regions Tourist sites Points of interest Deals Last Minute
B&B Day
first weekend of march
The Barter Week
the third week of November
B&B Card
get a minimum 5% discount
Specials Points of interest B&B Europe
FAQ and contacts Disclaimer, Cookie Policy, Privacy
Italiano English Français Deutsch Español

La micro-struttura ricettiva e l'imprenditorialità. Il B&B Nuvole Residenza

di Serena Ganci
Università degli Studi di Palermo
Facoltà di Scienze della Formazione
Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione per i media e le istituzioni
Anno Accademico:
2012/2013
Relatore: Prof. Gioacchino Fazio
Tesi di Laurea di: Serena Ganci
Matr. 0564146

1.5 - Bed and Breakfast e Affittacamere a confronto

Per definizione di legge sono affittacamere "le strutture composte da non più di 6 camere, ubicate in non più di due appartamenti ammobiliati in uno stesso stabile, nei quali sono forniti alloggio ed eventualmente servizi complementari". Si entra in questo caso in un ambito imprenditoriale, infatti, all'interno della lista delle attività extralberghiere, l'affittacamere è l'unico a corrispondere alla dicitura imprenditoriale, perdendo l'uso occasionale e saltuario dell'attività. Gli elementi che vanno a determinare quest'ultimo punto e che li differenziano dal b&b, sono individuabili in:

  • attività abituale e continuativa, non necessariamente priva di interruzioni;
  • elevato numero delle camere e quindi elevato turn-over degli ospiti;
  • attività organizzata, con utilizzo di uno o più collaboratori;
  • attività esercitata anche in una casa diversa da quella in cui si abita;
  • destinazione dell'immobile a soddisfare principalmente le esigenze abitative degli ospiti anziché del titolare, con modifiche della struttura interna, costituzione di una reception, etc.
  • offerta di servizi aggiuntivi;
  • pubblicità periodica e ricorrente su riviste, periodici, internet, etc.
  • superamento di soglie di fatturato, per le quali rimane ingiustificato il comportamento da attività occasionale. Non esiste per legge una soglia predeterminata di fatturato ma ANBBA/AICAV hanno accertato che al di sopra del limite di € 10.000 di fatturato diventa consigliabile l'apertura di Partita IVA.
  • iscrizione al REC - Registro Esercenti il Commercio.

Pertanto i gestori di un affittacamere figurano come degli esercenti il commercio e come tali devono assolvere una serie di adempimenti burocratici, contabili e fiscali che non vengono disposti per i gestori di un b&b, data la sua natura di attività saltuaria e non professionale.
Anche quest'attività è regolata da norme regionali, per cui gli adempimenti possono variare a seconda della regione in cui si svolge l'attività.
L'affittacamere, in aggiunta, consente oltre ai requisiti minimi di pulizia delle camere, fornitura d'energia elettrica, cambio di biancheria, anche l'attività di ristorazione all'interno dello stesso edificio, prendendo il nome di "Locanda".
Altra differenza riguarda il contatto fra gestore e cliente. Nel caso in cui il gestore non risiede nell'abitazione in uso, il contatto è limitato al momento dell'accoglienza ossia quella fase iniziale di consegna delle chiavi, registrazione dei documenti ed il passaggio delle informazioni essenziali sull'uso o sull'orientamento dentro e fuori della struttura da parte dell'esercente nei confronti del cliente. Di conseguenza, lo scambio di abitudini, usi e cultura fra i soggetti non avviene come nel caso del b&b, in cui è presente e primario.
Dunque, va osservato che, nonostante la somiglianza di entrambe le strutture possa essere molto forte, in realtà, le differenziano non pochi elementi. Sta al gestore dell'attività decidere quale delle due soluzioni scegliere, calcolando costi e possibili guadagni di entrambe.
Aprire un'attività di affittacamere rappresenta quindi l'alternativa per chi vuole esercitare in forma d'impresa un'attività paragonabile al b&b ma senza limitazioni previste per questa struttura ricettiva. L'ampliamento dell'attività, come suggerito dal Codice del Turismo, è dunque possibile ma comporterebbe la trasformazione della stessa nell'altra struttura ricettiva con tutti gli adempimenti che ne conseguono.

La micro-struttura ricettiva - Foto 2