Where do you want to go?
Guests and rooms
...
EN | Cambia lingua Wish list find properties near you
Regions Tourist sites Points of interest Deals Last Minute
B&B Day
first weekend of march
The Barter Week
the third week of November
B&B Card
get a minimum 5% discount
Specials Points of interest B&B Europe
FAQ and contacts Disclaimer, Cookie Policy, Privacy
Italiano English Français Deutsch Español

B&B e Case Vacanza nella Città di Matera

di Domenico Nicoletti

Università degli Studi di Bari Aldo Moro
Dipartimento di Economia e Management
Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management
Tesi di Laurea in Diritto della Contrattazione Turistica
Relatore: Chiar.mo Prof. Filograno Gaetano Roberto
Anno Accademico: 2016/2017

4.3 - Le ricadute positive sull’economia materana

Ogni struttura ricettiva, oltre a ragionare su alta e bassa stagione, deve coordinare la propria offerta agli eventi che si tengono nel territorio di appartenenza. I B&B e le Case Vacanza sono strutture particolarmente legate al loro territorio, reperendo in esso servizi e forniture e creando nuove opportunità di lavoro. Essi creano ricchezza e concorrono allo sviluppo locale nel rispetto del patrimonio culturale, storico e paesaggistico.

Queste strutture ricettive sono inoltre una preziosa risorsa anche per gli altri soggetti che lavorano sul territorio; ad esempio il 23% dei B&B e delle Case Vacanza si avvale della collaborazione delle lavanderie locali, di guide ed opuscoli di informazione turistica, di personale esterno per la pulizia delle camere. Non sono da trascurare inoltre i servizi relativi ai trasferimenti da e per le strutture e le forniture richieste dal B&B per il servizio di prima colazione. Questo tipo di turismo inoltre aiuta lo sviluppo locale e favorisce la conoscenza delle peculiarità territoriali presso visitatori e abitanti. Lo stesso territorio merita delle strategie volte al risalto del brand, dando prestigio alle risorse culturali, sociali ed ambientali.

Bisogna considerare infatti che non può esistere sviluppo del territorio se non c’è un’effettiva partecipazione alle scelte da parte dei principali gruppi di riferimento e della popolazione locale. è importante creare una rete di scambi e collaborare con le altre strutture presenti sul territorio come ristoranti, guide turistiche, autonoleggi, musei, centri benessere, negozi, in modo da dare al cliente un soggiorno più confortevole, magari con particolari agevolazioni di natura economica che rendano più vantaggiosa l’offerta.

Questo tipo di approccio può fare in molti casi la differenza. Tale filosofia di gestione non è ancora entrata a pieno a far parte della cultura dei gestori; solo il 40% di essi ritiene indispensabile stabilire accordi incrociati, mentre il 60% non ha richiesto o non ha ritenuto opportuno concordare alcun tipo di convenzione con le strutture operanti nel territorio.

Molto importante nello svolgimento dell’attività del B&B è la possibilità di fornire direttamente in struttura del materiale di informazione turistica che metta in mostra le bellezze paesaggistiche, storiche ed architettoniche del territorio.

Questo costituisce un servizio informativo aggiuntivo che consente di qualificare la propria offerta ricettiva e dà alla clientela la possibilità di avere subito a disposizione informazioni aggiuntive sulla località. Ogni Bed and Breakfast dovrebbe inoltre esporre mappe e cartine della zona con la localizzazione della struttura, nonche´ una tabella dei mezzi pubblici con gli orari giornalieri che consentono collegamenti con il centro storico, la stazione ferroviaria, il terminal dei bus, l’aeroporto e con i centri di interesse turistico più vicini.

Di importanza strategica sono inoltre i rapporti che i Bed and Breakfast intraprendono sia con gli enti pubblici locali, sia con le associazioni di categoria. Una buona collaborazione è necessaria per poter pianificare, nel corso dell’anno, l’organizzazione di eventi culturali, sportivi ed economici, in modo da assicurare costantemente un’offerta turistica di qualità. Generalmente nel marketing culturale la priorità non è il guadagno immediato, può quindi essere meno legato alle attese della domanda turistica conservandosi di fatto più autonomo.

Allo stesso tempo però il marketing culturale può essere molto importante per favorire e far sviluppare nuove potenzialità del territorio.