Where do you want to go?
Guests and rooms
...
EN | Cambia lingua Wish list find properties near you
Regions Tourist sites Points of interest Deals Last Minute
B&B Day
first weekend of march
The Barter Week
the third week of November
B&B Card
get a minimum 5% discount
Specials Points of interest B&B Europe
FAQ and contacts Disclaimer, Cookie Policy, Privacy
Italiano English Français Deutsch Español

B&B e Case Vacanza nella Città di Matera

di Domenico Nicoletti

Università degli Studi di Bari Aldo Moro
Dipartimento di Economia e Management
Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management
Tesi di Laurea in Diritto della Contrattazione Turistica
Relatore: Chiar.mo Prof. Filograno Gaetano Roberto
Anno Accademico: 2016/2017

4.2 - Analisi degli andamenti e delle presenze nei B&B e Case Vacanza

In questo paragrafo si descriveranno gli andamenti delle strutture ricettive extralberghiere materane soffermandoci principalmente all’anno 2016. Partendo dalle strutture ricettive extralberghiere quali affittacamere e case vacanza, queste hanno registrato quasi 43 mila presenze in più (+63,3%) rispetto al precedente anno, superando per la prima volta le 100 mila unità. Molto performanti si sono confermati anche i Bed & Breakfast che con il +39,8% di presenze in più rispetto al 2015; hanno registrato un numero di presenze pari alle le 58 mila unità. Nel corso dell’anno solare i mesi in cui si registra un calo di visitatori vanno da novembre a febbraio, mentre negli altri mesi dell’anno la media di presenze è del 12% con un incremento del 18% a settembre.

B&B e Case Vacanza nella Città di Matera - Immagine 20

Fonte “APT”

Le dinamiche finora osservate si riflettono su un importante indicatore delle performance economiche del sistema ricettivo, vale a dire, il tasso di utilizzo degli esercizi, misurato dal rapporto tra le presenze registrate e le “giornate letto disponibili”, il numero cioè di posti letto per giornate di effettiva apertura delle strutture. Il tasso di utilizzo per gli affittacamere/case vacanza e i B&B si attesta rispettivamente al 20,8% e 18,3%.