Where do you want to go?
Guests and rooms
...
EN | Cambia lingua Wish list find properties near you
Regions Tourist sites Points of interest Deals Last Minute
B&B Day
first weekend of march
The Barter Week
the third week of November
B&B Card
get a minimum 5% discount
Specials Points of interest B&B Europe
FAQ and contacts Disclaimer, Cookie Policy, Privacy
Italiano English Français Deutsch Español

L’attività di affittacamere: La costruzione di un Business Plan

di Filippo Cella
Università degli Studi dell'Insubria
Dipartimento di Diritto, Economia e Culture
Corso di Laurea in Scienze del Turismo
Relatore: Prof. Marco Botta
A.A. 2018/2019

3.7 - Analisi SWOT

La matrice SWOT (strongness, weakness, opportunity, threat) è una parte del business Plan che permette di analizzare i punti di forza, debolezza, opportunità e minacce, nel mio caso ho voluto dividere in 2 parti ogni voce la prima con le caratteristiche interne (es punti di forza della mia struttura) e la seconda con le caratteristiche esterne (Es. Quali sono i punti di forza del mio territorio):

  • Strongness: è un’impresa che viene gestita in maniera professionale, con competenza e con occhio imprenditoriale, non in maniera occasionale. Lo stabile nel quale è situato il B&B è molto grande come superficie, le camere sono ampie e ognuna completa di terrazza. Il giardino ha un portico e una parte usabile come solarium dove gli ospiti possono rilassarsi, inoltre è piantumato con alberi da frutto, e poter offrire prodotti 100% bio a km 0 provenienti direttamente dalla stessa struttura accentua l’impronta green che già è stata citata nel mission Statement, volendo inoltre installare una colonnina per la ricarica delle auto elettriche farà sì che un mercato sempre più ampio possa optare per la mia struttura proprio per questo motivo, questi servizi qui sopra elencati mi permettono di dare un offerta differente dai classici B&B.
    Cantù è una città che ospita molte aziende soprattutto nel mercato del mobile, ciò mi permette di potermi affacciare anche a una clientela di tipo business che soprattutto in bassa stagione è fondamentale.
     
  • Weakness: Le debolezze principali di una struttura così grande sono i costi e la mole di lavoro, di fatti nonostante le ottimizzazioni che si possono applicare per quanto riguarda la coibentazione, tenere calda una cubatura ampia rimane sempre costoso, anche la pulizia e gli accorgimenti per tenere ordinato lo spazio esterno risultano dispendiosi, soprattutto in termini di energie che bisogna usare per effettuare ciò. La debolezza riguardo ai fattori esterni risiede nel fatto della presenza di altre attività simili alla mia, alcune come gli hotel offrono anche servizi molto più ampli (certo a un costo diverso), inoltre la città di Cantù nonostante la posizione comoda non è in se per se una meta molto attrattiva e ricettiva.
     
  • Opportunity: Le opportunità interne sfruttano soprattutto la dimensione del fabbricato e del suo terreno, di fatti essendo così ampio ho la possibilità di poter sviluppare progetti futuri (che spiegherò meglio in un capitolo successivo), inoltre consultando gli indici di edificabilità emerge che c’è ancora cubatura utilizzabile, facendo sì che si possa pensare, entrate permettendo, un ampliamento o la realizzazione di un nuovo stabile così da avere aggiunta di nuove camere, o perché no all’installazione di servizi aggiuntivi come una piscina o un locale. Le opportunità esterne provengono invece dal fatto che la città di Cantù è una località in crescita che, si spera, possa ospitare sempre più attività e collegamenti sempre più veloci ed efficienti con città come Como Milano e il resto della Brianza.
     
  • Threats: Come le voci precedenti tutto risiede nella taglia di questo edificio, è come un’arma a doppio taglio, di fatti la minaccia più grande (oltre ovviamente al rischio d’impresa) è il deterioramento dei materiali e conseguente innalzamento dei costi, soprattutto quelli di energia e materie prime.
    Per quanto le minacce esterne c’è innanzitutto un mercato che è possibile diventi stantio, ossia, se la città non si sviluppa o meglio non viene adeguatamente connessa alle altre potrebbe rimanere “tagliata fuori”, che per un business di questo tipo sarebbe letale, un altro pericolo è che se molti competitor fiutano che c’è la possibilità di avviare un business si saturi il mercato, creando una situazione di “concorrenza perfetta”.