You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti vicino a me
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori Inserisci la tua struttura
Italiano English Français Deutsch Español

Aprire un B&B nelle Marche

Aprire un B&B nelle Marche

Per avviare l'attività di Bed and Breakfast nelle Marche è necessario presentare al SUAP del Comune ove è ubicato l'immobile una “Comunicazione per Esercizio di B&B”.

Il Bed and Breakfast nelle Marche

Ecco i punti principali da conoscere per chi vuole aprire un B&B nelle Marche.

  1. L'attività può essere esercitata in non più di tre camere, con un massimo di sei posti letto.
     
  2. L'ospite non può soggiornare per più di 30 giorni consecutivi.
     
  3. Per essere svolta in forma non imprenditoriale l'attività deve essere svolta avvalendosi della normale organizzazione familiare, deve avere carattere saltuario o comunque deve essere esercitata per periodi ricorrenti stagionali.
     
  4. I locali devono possedere, oltre ai requisiti igienico-sanitari previsti per l'uso abitativo dai regolamenti comunali edilizi e di igiene, i requisiti tecnici, strutturali e funzionali minimi stabiliti dalla Giunta regionale.
     
  5. La Colazione - I B&B devono assicurare il servizio di prima colazione utilizzando prodotti tipici della zona, confezionati direttamente o acquisiti da aziende o cooperative agricole della regione in misura non inferiore al settanta per cento. Tale servizio è assicurato mediante l'uso della cucina domestica. Coloro che esercitano l'attività devono garantire che la preparazione, la conservazione e la somministrazione dei prodotti alimentari siano effettuate in modo igienico.
     
  6. L'esercizio dell'attività non costituisce cambio di destinazione d'uso dell'immobile ai fini urbanistici e comporta, per i proprietari o possessori dei locali, l'obbligo di dimora nel medesimo per i periodi in cui l'attività viene esercitata o di residenza nel Comune in cui viene svolta l'attività, purché i locali siano ubicati a non più di duecento metri di distanza dall'abitazione in cui si dimora.
     
  7. I titolari di B&B devono trasmettere entro il 1° ottobre di ogni anno e con le modalità stabilite dalla Giunta regionale, la comunicazione riguardante i prezzi dei servizi che intendono praticare a decorrere dal 1° gennaio dell'anno successivo. Tali tabelle devono essere esposte presso il B&B in maniera visibile.
     
  8. Ai fini della rilevazione statistica del movimento turistico regionale, i titolari o gestori delle strutture ricettive comunicano, settimanalmente, mediante trasmissione di apposito modello, gli arrivi e le presenze all'Osservatorio Regionale del turismo.
     
  9. Il Titolare è obbligato a segnalare gli alloggiati alla P.S.

Approfondimento
La segnalazione obbligatoria degli alloggiati alla Polizia
Le comunicazioni obbligatorie dei B&B all'Istat e alle Regioni

Legge Regionale

Legge Regionale 11 luglio 2006, n. 9: Testo unico delle norme regionali in materia di turismo.

Legge Regionale Bed and Breakfast Marche dell11 luglio 2006, n. 9

Comunicazioni presenze obbligatorie Regione / Istat

ISTRICE - Osservatorio Turistico della Regione Marche per la trasmissione e acquisizione dei dati sul movimento dei clienti nelle strutture ricettive (ex Modello ISTAT C/59);

Attivazione procedura, informazioni sui prezzi richiesta di password e di assistenza