You are viewing the website in Italian. Switch to English.
...
Home Mondo B&B Aprire un B&B in Umbria

Aprire un B&B in Umbria

Di Redazione | Aprire un B&B
Aprire un B&B in Umbria

Per avviare l'attività di Bed and Breakfast in Umbria è necessario presentare al SUAPE del Comune ove è ubicato l'immobile la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività).

Scia e Modulistica necessaria

Esempio di SCIA e modulistica necessaria per l'apertura di un B&B in Umbria

Dettaglio B&B non imprenditoriale

B&B non imprenditoriale

Dettaglio B&B imprenditoriale

B&B imprenditoriale

La SCIA deve essere corredata dalle dichiarazioni sostitutive di certificazioni e di atto di notorietà, rese ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa), sul possesso dei requisiti di cui alle tabelle allegate al Regolamento Regionale 8/2018, nonché sulle seguenti informazioni:

a) denominazione;
b) dati relativi al titolare;
c) tipologia ricettiva;
d) requisiti minimi obbligatori;
e) capacità ricettiva;
f) ubicazione;
g) periodo di apertura;
h) possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente, in particolare in materia di igiene e sanità, urbanistica, edilizia, pubblica sicurezza e prevenzione incendi;
i) iscrizione al registro delle imprese della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, ove previsto;
j) classificazione della struttura e per le strutture alberghiere, della eventuale dipendenza;
k) estremi del contratto di assicurazione stipulato per rischi di responsabilità civile nei confronti del cliente.

 

Il Bed and Breakfast in Umbria

Ecco i punti principali da conoscere per chi vuole aprire un B&B in Umbria.

  1. Il Bed and breakfast in Umbria viene definito come il servizio di alloggio e prima colazione esercitato all'interno dell'abitazione ove il titolare ha la residenza e dimora abitualmente, avvalendosi della normale organizzazione familiare.
     
  2. Il soggetto titolare dell'attività di Bed and breakfast deve riservarsi una camera da letto all'interno della struttura.
     
  3. Gli esercizi di Bed and breakfast conservano le caratteristiche della civile abitazione e l'esercizio dell'attività di ricezione non comporta il cambio di destinazione d'uso delle unità abitative. La superficie delle camere è quella prevista dal regolamento comunale in materia edilizia ed igienico-sanitaria.
     
  4. B&B non imprenditoriale

    La gestione in forma non imprenditoriale è svolta in modo occasionale e senza la fornitura di servizi complementari in non più di tre camere con un massimo di sei posti letto.

    Qualora l'attività si svolga in più di una camera deve essere previsto l'uso di almeno due servizi igienici.

    Gli esercizi di Bed and breakfast gestiti in forma non imprenditoriale sono classificati in un'unica categoria sulla base dei requisiti minimi obbligatori indicati nella Tabella E) – Sezione 2 allegata al Regolamento Regionale 8/2018, nel rispetto della normativa vigente, in particolare in materia di igiene e sanità, sicurezza, urbanistica, edilizia e prevenzione incendi.
     
  5. B&B imprenditoriale

    La gestione in forma imprenditoriale è svolta in modo continuativo in non più di cinque camere con un massimo di dieci posti letto.

    Qualora l'attività si svolga in più di una camera deve essere previsto l'uso di almeno due servizi igienici.

    Gli esercizi di Bed and breakfast gestiti in forma imprenditoriale sono classificati in un'unica categoria sulla base dei requisiti minimi obbligatori indicati nella Tabella E) – Sezione 1 allegata al Regolamento Regionale 8/2018, nel rispetto della normativa vigente, in particolare in materia di igiene e sanità, sicurezza, urbanistica, edilizia e prevenzione incendi.
     
  6. I bed and breakfast sono classificati in un'unica categoria sulla base dei requisiti minimi obbligatori indicati nella tabella E) allegata al Regolamento Regionale 8/2018, nel rispetto della normativa vigente, in particolare in materia di igiene e sanità, sicurezza, urbanistica, edilizia e prevenzione incendi.
     
  7. La Colazione nei Bed and Breakfast dell'Umbria

    L'attività di preparazione e somministrazione della prima colazione nei bed and breakfast di cui all'articolo 21 della l.r. 8/2017, è soggetta al rispetto della normativa vigente in campo alimentare ed in particolare dei Reg. Ce n. 852/2004 e n. 178/2002.

    I titolari delle strutture ricettive presentano ai sensi dell'art. 6 del Reg. Ce n. 852/2004 la notifica ai fini della Registrazione (di seguito Nia Sanitaria) allo sportello unico per le attività produttive e per l'edilizia (SUaPe) del Comune competente per territorio.

    Il Comune competente per territorio trasmette la Nia Sanitaria all'azienda USL territorialmente competente per l'effettuazione del controllo di cui all'articolo 2 del decreto legislativo 6 novembre 2007, n. 193 (attuazione della direttiva 2004/41/Ce relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore).

    Per la preparazione e somministrazione della prima colazione nella tipologia ricettiva bed and breakfast viene utilizzata la cucina domestica.

    Le dimensioni della cucina domestica devono essere tali da evitare l'ingombro delle attrezzature e l'affollamento (minimo mq 2 di spazio utile per ogni operatore-familiare al netto delle attrezzature e piani di lavoro).

    I soggetti che preparano e somministrano la prima colazione nei bed and breakfast oltre al rispetto delle disposizioni di cui al Reg. Ce 852/2004 e al Reg. Ce 178/2002, devono altresì attenersi alle seguenti prescrizioni:

    a) durante le lavorazioni per la preparazione della prima colazione per gli ospiti, la cucina non può essere utilizzata per altre lavorazioni domestiche;
    b) pareti, pavimento, porte e superfici a contatto con gli alimenti devono essere mantenuti in buone condizioni, facili da pulire e, se necessario, da disinfettare;
    c) le acque di lavaggio devono confluire in scarichi a sifone;
    d) devono essere previste adeguate protezioni alle finestre contro gli insetti e altri animali nocivi;
    e) gli alimenti per la prima colazione degli ospiti devono essere conservati separatamente da quelli destinati alla famiglia;
    f) non possono essere utilizzate per la manipolazione degli alimenti superfici in legno, ma devono essere sostituite o rivestite con appositi materiali opportunamente certificati;
    g) deve essere previsto un apposito armadio/spazio chiuso dove devono essere presenti detersivi, disinfettanti che potrebbero comunque alterare o contaminare gli alimenti;
    h) è vietato l'ingresso degli animali domestici;
    i) per gli addetti - familiari della cucina è possibile utilizzare il servizio igienico dell'abitazione a condizione che non sia a diretto contatto con la cucina domestica ma sia presente una zona filtro;
    l) è obbligatoria la presenza di una lavastoviglie all'interno della cucina;
    m) deve essere elaborato un manuale di autocontrollo e deve essere prevista la formazione dei familiari che manipolano e/o somministrano gli alimenti per la prima colazione.

     
  8. Gli arrivi e le presenze dei clienti devono essere comunicati tramite la piattaforma Turismatica messa a disposizione della Regione.
     
  9. Il Titolare è obbligato a segnalare gli alloggiati alla P.S.

Approfondimento
La segnalazione obbligatoria degli alloggiati alla Polizia
Le comunicazioni obbligatorie dei B&B all'Istat e alle Regioni

Leggi e Regolamenti Regionali dell'Umbria sul B&B

Legge Regionale 10 luglio 2017 , n. 8 (Legislazione turistica regionale)

Legge Regionale 10 luglio 2017, n. 8

Regolamento RegIonale 13 settembre 2018, n. 8. Norme regolamentari attuative per l'esercizio delle attività delle strutture ricettive e delle agenzie di viaggio e filiali di cui all'articolo 56, comma 1 della legge regionale 10 luglio 2017, n. 8 (Legislazione turistica regionale).

Regolamento Regionale 13 settembre 2018, n. 8

Comunicazioni presenze obbligatorie Regione / Istat

Turismatica è la piattaforma web che la Regione Umbria mette gratuitamente a disposizione delle strutture ricettive e delle locazioni turistiche che operano nel territorio regionale per trasmettere i dati giornalieri degli arrivi e delle partenze dei propri clienti.

Attivazione procedura, sistema di test, richiesta di informazioni

Una vacanza in Bed and Breakfast è il modo più intimo e confortevole per conoscere l'Italia
(Vedi lo Spot Video del B&B) - È possibile che fra gli iscritti al portale www.bed-and-breakfast.it ci siano strutture che non sono dei bed & breakfast puri (affittacamere, locande, agriturismo, case vacanza, affitti turistici, family hotel). Se, infatti, i limiti legislativi del b&b sono chiari, molte persone amano viaggiare in strutture gestite familiarmente anche se queste non possono, legislativamente parlando, fregiarsi del titolo di b&b. Per ogni struttura è indicata la tipologia che, se cliccata, indica esattamente quali sono le sue caratteristiche.
Bed-and-Breakfast.it rispetta lo standard PCI-DSS per i servizi di Prenotazione Alberghiera / Accomodation Reservation - Payment Card Industry Data Security Standard v.3.2, Service Provider Level 2
Realizzazione: Studio Scivoletto - P.Iva 01194800882
L'accesso o l'utilizzo di questo sito è subordinato all'accettazione dei Termini del servizio, Informativa sulla Privacy e Cookie Policy
Inserisci la tua struttura
Scarica la nostra app per smartphone:
Appstore
Google Play