You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti vicino a me
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori Inserisci la tua struttura
Italiano English Français Deutsch Español

Aprire un B&B in Emilia Romagna

Aprire un B&B in Emilia Romagna

L'apertura del B&B in Emilia Romagna è fatta a seguito dell'invio di una segnalazione certificata di inizio attività (Scia) al Comune in cui è ubicata l'abitazione in modalità telematica attraverso la piattaforma on line SUAP.

PDF Scia per l'apertura di Bed-and-Breakfast in Emilia Romagna

Scia B&B Emilia Romagna

Informazioni su come fare per presentare la SCIA e chi contattare per richiedere assistenza

Come fare per Presentare la SCIA per aprire strutture ricettive in Emilia Romagna

Elenco documentazione e/o requisiti che il dichiarante deve possedere

Quando possibile, è sufficiente autocertificare o dichiarare gli estremi del documento o del deposito come indicato nel modello della SCIA. La documentazione non presentata con la SCIA deve essere tenuta a disposizione all'interno della struttura per eventuali controlli.

  • Planimetria dell'abitazione (anche non sottoscritta da un tecnico) con l'indicazione dell'uso dei locali in cui sono evidenziate le stanze, i posti letto e i servizi igienici destinati all'accoglienza.
     
  • Certificato di conformità edilizia e agibilità.
     
  • In sostituzione del certificato di conformità edilizia e agibilità, dichiarazione resa da un tecnico abilitato che attesti che l'immobile in cui si intende esercitare l'attività saltuaria di alloggio e prima colazione è conforme a quanto prescritto dai regolamenti comunali edilizi e di igiene per le civili abitazioni.
     
  • Fotocopia di documento valido di identità qualora la sottoscrizione non sia apposta in presenza di dipendente comunale incaricato al ricevimento dell'istanza.

Per i cittadini non italiani:

  • Per i cittadini stranieri (si considerano tali tutti i cittadini provenienti da paesi diversi dall'Unione Europea e Spazio Economico Europeo):
    → permesso di soggiorno del/i dichiarante/i in corso di validità.
     
  • Per i cittadini non stranieri:
    → iscrizione all'anagrafe del comune italiano di residenza.

     

Il Bed and Breakfast in Emilia Romagna

Ecco i punti principali da conoscere per chi vuole aprire un B&B non imprenditoriale in Emilia Romagna.

  1. Viene definito “esercizio saltuario di alloggio e prima colazione”, o bed and breakfast, in Emilia Romagna “l'attività di ospitalità e somministrazione della prima colazione nell'abitazione di residenza o abituale dimora, avvalendosi della propria normale conduzione familiare e garantendo la compresenza con gli ospiti, senza la fornitura di servizi aggiuntivi e in ogni caso senza organizzazione in forma d'impresa, in non più di tre stanze e con un massimo di sei posti letto, più un eventuale letto aggiunto per stanza in caso di minori di dodici anni”.
     
  2. L'ospitalità può essere fornita per un massimo di centoventi giorni nell'arco del periodo di disponibilità all'accoglienza o, in alternativa, per un massimo di cinquecento pernottamenti nell'arco dell'anno solare.
     
    L'alternativa al B&B, a carattere imprenditoriale, è l'Affittacamere, che viene definito come segue: “Sono esercizi di affittacamere le strutture, gestite in forma imprenditoriale, composte da non più di sei camere destinate a clienti, ubicate in non più di due appartamenti ammobiliati in uno stesso stabile, nelle quali sono forniti alloggio ed eventualmente servizi complementari. Le caratteristiche strutturali ed igienico-edilizie dei locali adibiti ad attività di affittacamere sono quelle previste per i locali di civile abitazione dai regolamenti comunali edilizi e di igiene.
     
  3. Le caratteristiche strutturali ed igienico-edilizie dei locali adibiti all'ospitalità di cui al comma 1 sono quelle previste per i locali di civile abitazione dai regolamenti comunali edilizi e di igiene.
     
  4. Non è più prevista la comunicazione dei prezzi massimi ma deve essere esposta nella struttura la tabella prezzi.
     
  5. Al Titolare del B&B corre l'obbligo di segnalare le presenze dei Viaggiatori alla P.S.
     
  6. Alla Regione devono essere comunicati i dati sul movimento dei clienti.

Approfondimento
La segnalazione obbligatoria degli alloggiati alla Polizia
Le comunicazioni obbligatorie dei B&B all'Istat e alle Regioni

Legge Regionale

Art. 13 della L.R. 28 luglio 2004, n. 16 - "Attività saltuaria di alloggio e prima colazione”

Disciplina delle strutture ricettive dirette all'ospitalità

Comunicazioni presenze obbligatorie Regione / Istat

Per semplificare e rendere più tempestiva la comunicazione dei flussi turistici, la Regione Emilia-Romagna, dal 1° febbraio 2017, mette a disposizione dei rispondenti l'applicazione Turismo5, che consente la riduzione del disturbo statistico e l'onere della raccolta agli uffici competenti sul territorio.

Come comunicare i dati, richiesta delle credenziali, a chi rivolgersi