You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Home Mondo B&B Sondaggio Extralberghiero: ancora poca fiducia per il futuro, ma forse giugno da record

Sondaggio Extralberghiero: ancora poca fiducia per il futuro, ma forse giugno da record

Di Redazione | Sondaggi e Statistiche
Sondaggio Extralberghiero: ancora poca fiducia per il futuro, ma forse giugno da record

La fiducia del settore extralberghiero è ancora bassa

A inizio febbraio 2021 quasi metà (44,7%) delle strutture ricettive extralberghiere sono ancora chiuse e pensano di riaprire tra marzo e giugno.

La fiducia per il 2021 non è, ad oggi, primi giorni del mese di Febbraio, altissima. Solo il 22% pensa che quest’anno appena iniziato sarà meglio del 2020.

Il 45% non ha ancora ricevuto alcuna prenotazione per il 2021.

Saltano agli occhi le prenotazioni per giugno; sono già quasi il doppio di quelle rispettive di aprile e maggio e superiori a quelle ricevute per agosto; questo fa sperare che giugno potrà essere un mese sicuramente interessante. Ricordiamocelo: giugno è l’ultimo mese in cui si potrà spendere il bonus vacanze che è ancora in tasca a più di un milione e centomila famiglie Italiane.

Lista delle strutture che accettano il Bonus Vacanze
www.bed-and-breakfast.it/bonus-vacanze

A giudicare dai numeri, le prenotazioni anche per questo primo scorcio del 2021 saranno last minute e provenienti perlopiù da Italiani (73,8%).


Nel 2021 si punterà con più consapevolezza alla disintermediazione

I gestori di strutture ricettive extralberghiere dichiarano di voler procedere all’attivazione di tutti quegli strumenti atti limitare le prenotazioni a commissione aumentando il contatto diretto con i viaggiatori: metteranno mano al proprio sito web, attiveranno la prenotazione immediata, cercheranno di mantenere aggiornate le disponibilità in tempo reale per adeguarsi alla immediatezza che offrono le OTA, motivo per cui queste sono predilette da parte dei viaggiatori, e offriranno cancellazioni senza penali, eliminando per quanto possibile caparre e soggiorni minimi.

Per quanto riguarda i prezzi, il 17% degli intervistati sostiene di voler diminuire le tariffe a fronte di solo il 5,7% che dichiara di volerle invece aumentare.

Infine, cosa interessante, il 22% ha dichiarato di voler acquistare un POS fisico abilitato al cashback di stato per intercettare i più di 7 milioni di Italiani che lo hanno attivato, e offrire loro un soggiorno con lo sconto pieno del 10%.

Sicuramente uno strumento in più per aumentare i contatti diretti.

Lista delle strutture che dispongono di un POS abilitato al cashback
www.bed-and-breakfast.it/cashback


IL SONDAGGIO

Hanno risposto 2000 strutture ricettive extralberghiere

Secondo voi il 2021 sarà:

Come il 2020

28,9%

Peggio del 2020

14,7%

Meglio del 2020

22,4%

Non ne ho la più pallida idea...

34%

 

La tua struttura è al momento:

Aperta

55,3%

Chiusa

44,7%

 

Se la tua struttura è chiusa, in quale mese pensi di riaprire?

Non lo so

17,1%

Febbraio 2021

4,1%

Marzo 2021

22%

Aprile 2021

33,2%

Maggio 2021

11%

Giugno 2021

10%

Luglio 2021

1,4%

Agosto 2021

0,2%

Settembre 2021

0,8%

Ottobre 2021

0,2%

Novembre 2021

0%

Dicembre 2021

0%

A inizio febbraio 2021 quasi metà (44,7%) delle strutture ricettive extralberghiere sono ancora chiuse e pensano di riaprire tra marzo e giugno.

 

Hai già iniziato a ricevere richieste / prenotazioni per il 2021?

No

45,5%

Sì, per febbraio 2021

18,4%

Sì, per marzo 2021

2,7%

Sì, per aprile 2021

4,8%

Sì, per maggio 2021

4,3%

Sì, per giugno 2021

7,6%

Sì, per luglio 2021

6,7%

Sì, per agosto 2021

7,4%

Sì, per settembre e oltre 2021

2,6%

Quasi la metà delle strutture ancora non ha ricevuto alcuna prenotazione per il 2021. Il 18,4% ha invece ricevuto prenotazioni per febbraio e pochissime per marzo, aprile e maggio. Ciò potrebbe essere l’indicazione che le prenotazioni ancora per tutto l’anno 2021 saranno “last minute”.

Da notare che le prenotazioni per giugno sono superiori a quelle ricevute per agosto; questo fa sperare che giugno possa essere un mese interessante.

 

Se hai già ricevuto delle richieste di prenotazioni, da dove arrivano?

Italia

73,8%

Estero

26,2%

La maggior parte delle prenotazioni proviene dall’Italia.

 

Come ti stai preparando alla nuova stagione?

Offrirò la cancellazione senza penali

39,7%

Ho migliorato / Migliorerò il mio sito

25,4%

Ho attivato / Attiverò la prenotazione immediata anche sul mio sito web

18,9%

Diminuirò le tariffe

17,1%

Accetterò prenotazioni con carta di credito a garanzia, invece di farmi pagare la caparra da subito

14,3%

Eliminerò la richiesta di caparra

13,9%

Ho incrementato / Incrementerò gli investimenti pubblicitari

11,7%

Eliminerò / Diminuirò il minimum stay

7,7%

Ho acquistato / Acquisterò un Channel Manager

6,2%

Aumenterò le tariffe

5,7%

Ho acquistato / Acquisterò un Booking Engine

4,7%

Introdurrò la richiesta di caparra

2,9%

Altro / Non cambierà nulla / Non sa

12,7%

 

Su quali di questi mezzi farai maggiore affidamento nel 2021?

Stimolerò le prenotazioni dirette per diminuire le commissioni pagate alle OTA

49,8%

Punterò alla clientela ricorrente

43,3%

Incrementerò la visibilità sui Social: Facebook, Instagram, etc.

34,3%

Prenderò un POS fisico abilitato al cashback di Stato in modo che i Viaggiatori possano risparmiare il 10% sui pagamenti digitali

21,7%

Mi affiderò alla visibilità che offrono le OTA

18,1%

Creerò / Migliorerò il mio sito web introducendo un Booking Engine e la possibilità di prenotazione immediata

14,8%

Bonus Vacanze

14,6%

Pagherò esperti di webmarketing che promuoveranno la mia struttura on line

3,3%

Altro / Non so / Nulla

2,7%

Nella nuova stagione il settore extralberghiero punterà alle prenotazioni dirette per stimolare la disintermediazione e alla clientela ricorrente. Si offriranno prenotazioni con cancellazione senza penali e caparre e si diminuirà o eliminerà il minimum stay.

I gestori di strutture ricettive extralberghiere, inoltre, punteranno all’attivazione di tutti quegli strumenti atti a disintermediare: metteranno mano al proprio sito web, attiveranno la prenotazione immediata, cercheranno di mantenere aggiornate le disponibilità in tempo reale per adeguarsi alla immediatezza delle OTA e si doteranno di tecnologie per poter acquisire le prenotazioni con carta di credito a garanzia. Il 17,1% di loro sostiene di voler diminuire le tariffe a fronte di solo il 5,7% che dichiara di volerle aumentare.

Il 21,7% ha dichiarato di voler acquistare un POS fisico abilitato al cashback per intercettare i più di 7 milioni di Italiani che lo hanno attivato, puntando ad offrire loro, quando si potrà, un week end con lo sconto cashback pieno del 10%.

 

Che percentuale di cancellazioni hai ricevuto nel 2020?

Nessuna cancellazione

8,4%

Meno del 10%

14,7%

10 / 20

8,2%

20 / 30

9,2%

30 / 40

8,1%

40 / 50

7,6%

50 / 60

6,4%

60 / 70

6,3%

70 / 80

7,6%

80 / 90

8,3%

90 / 100

15,2%

Solo l’8,4% degli intervistati dichiara di non aver sofferto il problema delle cancellazioni dovute al Covid nel 2020. Il 43,8% ha avuto dal 50% al 100% delle prenotazioni cancellate; il 15,2% dichiara di aver subito tra il 90 e il 100% di cancellazioni nel 2020.

 

In quali mesi del 2020 hai ricevuto prenotazioni?

La mia struttura è rimasta chiusa per (quasi) tutto il 2020

7,7%

Gennaio 2020

26,4%

Febbraio 2020

25,8%

Marzo 2020

7,7%

Aprile 2020

4,4%

Maggio 2020

9,5%

Giugno 2020

38,1%

Luglio 2020

69%

Agosto 2020

76,2%

Settembre 2020

63,5%

Ottobre 2020

36,4%

Novembre 2020

14,2%

Dicembre 2020

13%

Il mese peggiore del 2020 è stato sicuramente Aprile, mese in cui solo il 4,4% delle struttura dichiara di aver ricevuto qualche ospite. Il periodo migliore, e non è una sorpresa, Luglio Agosto e Settembre, trimestre che per alcuni è stato una manna dal cielo risollevando almeno in parte le sorti di un anno disastroso.

 

Avete ricevuto richieste di prenotazione per Smart Working?

7,3%

No

92,7%

 

La tua struttura è:

B&B non imprenditoriale (senza partita iva)

53,5%

B&B imprenditoriale (con partita iva)

14,5%

Affittacamere imprenditoriale (con partita iva)

13,3%

Affittacamere non imprenditoriale (senza partita iva)

1,2%

Casa Vacanze imprenditoriale (con partita iva)

3,1%

Casa Vacanze non imprenditoriale (senza partita iva)

3,9%

Locazione turistica / breve

4,7%

Agriturismo

3,4%

Altro

2,4%

Dalla statistica risulta che tra le strutture raggiunte dal nostro sondaggio quasi il 65% risulta operare in forma non imprenditoriale.

 

Considerando la mancanza di ristori alle strutture ricettive non imprenditoriali, hai valutato di prendere partita iva?

No, manterrò il regime fiscale attuale

60,3%

La mia struttura ha già partita iva

34,5%

Sì, sto pensando di aprire partita iva

4,8%

Sì, ho aperto partita iva nei mesi scorsi

0,4%

 

Quanto hai investito per adeguare la tua struttura alle misure anti Covid?

Nessun investimento

14%

Meno di 1000 Euro

64,3%

Da 1000 a 2000 Euro

15,9%

Da 2000 a 3000 Euro

3,5%

Da 3000 a 4000 Euro

1%

Da 4000 a 5000 Euro

0,3%

Oltre 5000 Euro

1%

Una vacanza in Bed and Breakfast è il modo più intimo e confortevole per conoscere l'Italia
(Vedi lo Spot Video del B&B) - È possibile che fra gli iscritti al portale www.bed-and-breakfast.it ci siano strutture che non sono dei bed & breakfast puri (affittacamere, locande, agriturismo, case vacanza, affitti turistici, family hotel). Se, infatti, i limiti legislativi del b&b sono chiari, molte persone amano viaggiare in strutture gestite familiarmente anche se queste non possono, legislativamente parlando, fregiarsi del titolo di b&b. Per ogni struttura è indicata la tipologia che, se cliccata, indica esattamente quali sono le sue caratteristiche.
Bed-and-Breakfast.it rispetta lo standard PCI-DSS per i servizi di Prenotazione Alberghiera / Accomodation Reservation - Payment Card Industry Data Security Standard v.3.2, Service Provider Level 2
Realizzazione: Studio Scivoletto - P.Iva 01194800882
L'accesso o l'utilizzo di questo sito è subordinato all'accettazione dei Termini del servizio, Informativa sulla Privacy e Cookie Policy
Inserisci la tua struttura
Scarica la nostra app per smartphone:
Appstore
Google Play