You are viewing the website in Italian. Switch to English.
...
Home Mondo B&B Rapporto B&B Italia 2011

Rapporto B&B Italia 2011

Di Redazione | Sondaggi e Statistiche
Rapporto B&B Italia 2011

Ecco l'identikit del B&B italiano nel 2011

Il Primo Rapporto sui B&B italiani era stato pubblicato nel 2007. L'indagine del portale www.bed-and-breakfast.it si era basata su trenta domande somministrate ad un campione di B&B selezionati su tutto il territorio nazionale da Bolzano a Pantelleria.

A tre anni di distanza abbiamo voluto aggiornare lo studio su questo particolare segmento dell'offerta turistica italiana. Le trenta domande che avevamo proposto nell'indagine 2007 sono state integrate con nuove domande (54 domande in totale) al fine di fornire una fotografia più dettagliata del B&B in Italia, capirne i punti di forza, l'incremento registrato negli ultimi anni, il valore economico dell'offerta microricettiva.

Si tratta di un'offerta spalmata su tutto il territorio nazionale, dalle grandi metropoli ai piccoli e preziosi borghi del Bel Paese. Un fenomeno che, nato nei centri storici delle città d'arte, si è diffuso anche nelle località di montagna e nelle mete balneari secondo un principio di diversificazione che investe non solo la tipologia dell'ospitalità ma anche la collocazione geografica. Il sondaggio è stato realizzato in previsione della Quinta Edizione del B&B Day, la Giornata Nazionale del B&B, che si svolgerà sabato 5 marzo 2011.

I numeri in breve

Secondo il più recente dato pubblicato dall'Istat, risalente al 2009, il numero dei B&B in Italia ammonta a 20.437 unità. Il dato di 20.000 unità conferma il numero di strutture previsto dal nostro sondaggio del 2007 e ottenuto in base al trend di crescita delle registrazioni di nuove strutture sul portale www.bed-and-breakfast.it insieme ai dati forniti dagli uffici turistici regionali, provinciali e comunali. Per quanto riguarda le tariffe praticate dai B&B del Paese il prezzo medio di una notte per persona oscilla tra i 30 e 40 euro (75%). Il dato è invariato rispetto al 2007, nonostante l'aumento del costo della vita e dei beni voluttuari, tra i quali rientrano il viaggio e le relative spese di soggiorno.

Viene confermato il dato riguardante la gestione dei B&B italiani che sono in prevalenza in mano alle donne: il 60,40% del 2010 contro il 57,7% del 2007. Quasi il 90% dei gestori possiede un titolo di istruzione superiore e, dentro questa percentuale, il 27,84% ha una laurea. Aumenta l'età media dei gestori, rispetto al sondaggio 2007, con un 10% in più dei titolari che hanno tra i 46-65 anni; parimenti diminuisce del 10% il numero di coloro che hanno tra i 31e i 45 anni. Per quanto riguarda la professione dei gestori dei B&B il dato rimane invariato rispetto al 2007, tranne che per le casalinghe che aumentano di 9 punti percentuali rispetto alla precedente indagine.

Più del 66% dei B&B italiani si distribuisce tra Nord e Centro Italia; la percentuale rimanente si trova al Sud e nelle Isole. Il confronto con lo studio precedente evidenzia una crescita dei B&B al Nord e al Centro pari, rispettivamente, a +4 e +5 punti percentuali a cui corrisponde un calo del numero di strutture presenti al Sud e nelle Isole (- 2% e - 6%). Nella sezione dedicata alla tipologia dei B&B abbiamo riscontrato un aumento del 6% di bed and breakfast familiari.

Gli ospiti dei B&B italiani hanno un'età compresa tra i 20 e i 40 anni con una percentuale che raggiunge il 75% delle presenze complessive. I dati rimangono sostanzialmente invariati rispetto all'indagine del 2007. Nell'85% dei casi gli ospiti arrivano in coppia. Dal Nord Italia arriva il 52,17% degli ospiti; dal Sud Italia il 16,72%. Il dato degli ospiti dall'estero, sebbene di poco, supera quello dei clienti del centro Italia (il 14,62% contro il 13,95%). Gli ospiti provenienti dall'estero arrivano soprattutto dalla Germania (29,68%), dalla Francia (22,85%), e a, seguire, dalle altre nazioni Europee (risultano significative le presenze di ospiti provenienti da: Stati Uniti e Canada, Australia, Portogallo). Il numero medio dei pernottamenti in B&B è 2 (57,33%).

Le 52 domande del sondaggio


La vostra età è compresa tra:

18/30 223 9,66%
31/45 845 36,60%
46/65 1095 47,42%
oltre 65 146 6,32%
Totale 2309  

Il vostro sesso:

Maschile 912 39,60%
Femminile 1391 60,40%
Totale 2303  

Il vostro titolo di istruzione:

Licenza Media 318 13,83%
Diploma Superiore 1214 52,81%
Laurea 640 27,84%
Master Post Laurea 122 5,31%
Nessun titolo di istruzione 5 0,22%
Totale 2299  

La vostra professione:

Studente 68 2,96%
Impiegato 322 14,01%
Pensionato 275 11,96%
Casalinga 396 17,22%
Libero professionista 405 17,62%
Commerciante 116 5,05%
Insegnante 104 4,52%
Imprenditore 344 14,96%
Altro 269 11,70%
Totale 2299  

Quali lingue straniere parlate?

Nessuna 270 7,13%
Inglese 1731 45,71%
Francese 998 26,35%
Tedesco 258 6,81%
Spagnolo 405 10,69%
Altro 125 3,30%
Totale 3787  

Avete scelto di aprire un B&B:

Per incrementare le entrate familiari 939 31,06%
Per rendere più accogliente la vostra casa 193 6,38%
Per dedicarvi a una vostra passione inespressa 662 21,90%
Perché avete capito le potenzialità del B&B
nel comparto della ricettività turistica
1044 34,54%
Altro 185 6,12%
Totale 3023  

Da quanto tempo avete avviato una attività di B&B?

Da meno di due anni 791 34,36%
Da due a quattro anni 717 31,15%
Da quattro a otto anni 559 24,28%
Da otto a dieci anni 139 6,04%
Da più di dieci anni 96 4,17%
Totale 2302  

Vi ritenete sensibili alla tematica della tutela ambientale?

2095 91,52%
No 13 0,57%
In parte 181 7,91%
Totale 2289  

Quante volte all'anno viaggiate in media?

1 671 29,34%
2 655 28,64%
3 434 18,98%
4 206 9,01%
5 97 4,24%
più di 5 224 9,79%
Totale 2287  

Se viaggiate in Italia preferite le grandi città o i piccoli centri?

grandi città 347 15,23%
piccoli centri 470 20,62%
entrambi 1380 60,55%
Altro 82 3,60%
Totale 2279  

Quali tipologie di strutture preferite?

B&B 1299 56,87%
Agriturismo 188 8,23%
Hotel 430 18,83%
Camping 72 3,15%
Villaggi Turistici 101 4,42%
Case Vacanza 117 5,12%
Altro 77 3,37%
Totale 2284  

Dove si trova il vostro B&B?

Nord Italia 858 37,55%
Centro Italia 720 31,51%
Sud Italia 358 15,67%
Isole 349 15,27%
Totale 2285  

Riguardo alla posizione il vostro B&B è:

In un grande centro urbano 318 13,78%
In una città di medie dimensioni 608 26,35%
In un piccolo borgo 320 13,87%
In campagna 490 21,24%
In una località balneare 407 17,64%
Sul lago 84 3,64%
In montagna 80 3,47%
Totale 2307  

Se siete in una città il vostro B&B è:

In periferia 458 29,53%
In centro storico 810 52,22%
In una zona di espansione commerciale e residenziale 283 18,25%
Totale 1551  

In che tipo di abitazione si trova il vostro B&B?

Un appartamento in condominio 549 24,06%
Una abitazione indipendente 1733 75,94%
Totale 2282  

Quante camere ci sono nel vostro B&B?

1 170 7,40%
2 525 22,86%
3 891 38,79%
4 337 14,67%
5 175 7,62%
6 199 8,66%
Totale 2297  

A quale di queste categorie appartiene il vostro B&B?

Familiare 1488 64,98%
Charme & design 377 16,46%
Business 47 2,05%
Dimora Storica 297 12,97%
Circuito Wellness 8 0,35%
Altro 73 3,19%
Totale 2290  

Quante persone gestiscono il B&B?

1 969 42,15%
2 1150 50,02%
3 138 6,00%
Più di 3 42 1,83%
Totale 2299  

Voi gestori vivete all'interno dei locali adibiti a B&B?

1528 67,19%
No 746 32,81%
Totale 2274  

Voi gestori vivete all'interno dei locali adibiti a B&B?

1528 67,19%
No 746 32,81%
Totale 2274  

Indicate se e quali servizi affidate a fornitori esterni:

Non affidiamo nessun servizio a fornitori esterni 1211 36,45%
Colazione 260 7,83%
Pulizia delle Stanze 511 15,38%
Lavanderia 608 18,30%
Transfer 230 6,92%
Guide Turistiche 329 9,90%
Booking 107 3,22%
Altro 66 1,99%
Totale 3322  

I vostri clienti possono usufruire di convenzioni speciali con ristoranti, negozi, autonoleggi, centri benessere, scuole (equitazione, sci, sport) o altre strutture del vostro territorio?

1245 54,58%
No 1036 45,42%
Totale 2281  

La vostra reception è fornita di materiale di informazione turistica?

Sì in abbondanza 1444 62,95%
Sì, qualcosa 794 34,61%
No 56 2,44%
Totale 2294  

All'interno del vostro B&B organizzate dei piccoli eventi (mostre darte, conferenze, incontri letterari, concerti, corsi di cucina o altro, degustazioni)?

No, non organizziamo nulla 1604 60,05%
Mostre d'arte e d'artigianato tipico 133 4,98%
Conferenze 44 1,65%
Corsi 159 5,95%
Concerti 49 1,83%
Degustazioni 304 11,38%
Cene a tema 216 8,09%
Altro 162 6,07%
Totale 2671  

Su richiesta all'interno del vostro B&B è possibile usufruire di un servizio di mezza pensione?

442 19,35%
No 1842 80,65%
Totale 2284  

Quali sono i prezzi medi per persona che praticate nella vostra struttura?

Fino a 20 euro 51 2,22%
Fino a 30 auro 845 36,74%
Fino a 40 euro 897 39,00%
Fino a 50 euro 279 12,13%
Fino a 60 euro 109 4,74%
Fino a 80 euro 59 2,57%
Fino a 90 euro 39 1,70%
Oltre 90 euro 21 0,91%
Totale 2300  

Avete delle tariffe differenziate tra Alta e Bassa Stagione?

1522 66,64%
No 762 33,36%
Totale 2284  

La colazione è compresa nel prezzo indicato?

2226 98,02%
No 45 1,98%
Totale 2271  

Servite una colazione a base di prodotti tipici?

661 28,94%
No 440 19,26%
In parte 713 31,22%
In base alla disponibilità dei prodotti e alla stagione 470 20,58%
Totale 2284  

Per la colazione utilizzate prodotti biologici?

392 17,22%
No 719 31,58%
In parte 1166 51,21%
Totale 2277  

Fate la raccolta differenziata dei rifiuti?

2051 89,88%
No 231 10,12%
Totale 2282  

Quali di questi accorgimenti ecocompatibili utilizzate nella vostra struttura?

impianto eolico 7 0,11%
pannelli solari 460 7,17%
auto o bici elettriche 58 0,90%
vernici ecologiche 425 6,63%
rompigetto 685 10,68%
detersivi alla spina 424 6,61%
prodotti biodegradabili 802 12,51%
lampadine a basso consumo energetico 2052 32,00%
cancelleria riciclata 466 7,27%
prodotti biologici 782 12,19%
Non utilizzo alcun accorgimento ecocompatibile 108 1,68%
Altro 144 2,25%
Totale 6413  

Avete partecipato alla Settimana del Baratto?

486 21,16%
No 1677 73,01%
Non so cosa sia 134 5,83%
Totale 2297  

Siete rimasti soddisfatti dell'iniziativa?

240 51,95%
No 80 17,32%
In parte 142 30,74%
Totale 462  

Avete partecipato al B&B Day?

1019 46,89%
No 1043 48,00%
Non so cosa sia 111 5,11%
Totale 2173  

Siete rimasti soddisfatti delliniziativa?

694 48,09%
No 353 24,46%
In parte 396 27,44%
Totale 1443  

Quanti pernottamenti riuscite a vendere mediamente in una anno?

Es: 1 persona per 1 notte = 1 pernottamento
1 persona per 2 notti = 2 pernottamenti
2 persone per 2 notti = 4 pernottamenti

Fino a 50 361 17,95%
Da 50 a 100 399 19,84%
Da 100 a 150 287 14,27%
Da 150 a 200 246 12,23%
Da 200 a 250 152 7,56%
Da 250 a 300 142 7,06%
Da 300 a 350 101 5,02%
Oltre 350 323 16,06%
Totale 2011  

Che percentuale di stranieri accoglie il vostro B&B?

Meno del 10% 898 42,62%
Dal 10 al 30% 631 29,95%
Dal 30 al 50% 314 14,90%
Dal 50 al 70% 170 8,07%
Oltre il 70% 94 4,46%
Totale 2107  

A quale fascia di età appartengono in maggioranza i vostri ospiti?

Sotto i 24 anni 15 0,71%
Dai 25 ai 40 anni 1573 74,23%
Dai 41 ai 55 anni 523 24,68%
Oltre i 56 anni 8 0,38%
Totale 2119  

I vostri ospiti arrivano prevalentemente:

In coppia 1808 84,80%
Da soli 143 6,71%
Con la famiglia 157 7,36%
In gruppo 24 1,13%
Totale 2132  

I vostri ospiti arrivano in prevalenza da:

Nord Italia 1092 52,17%
Centro Italia 292 13,95%
Sud Italia 350 16,72%
Isole 53 2,53%
Estero 306 14,62%
Totale 2093  

Gli ospiti che vengono dall'estero provengono soprattutto da:

Germania 591 29,68%
Francia 455 22,85%
Regno Unito 195 9,79%
Olanda 143 7,18%
Svizzera 111 5,58%
Austria 41 2,06%
Altro 455 22,85%
Totale 1991  

Quante notti si fermano in media i vostri ospiti?

1 320 14,94%
2 1228 57,33%
3 402 18,77%
4 102 4,76%
da 5 in su 90 4,20%
Totale 2142  

I vostri ospiti alloggiano presso le vostre strutture prevalentemente per:

Motivi di Lavoro 787 18,53%
Turismo Enogastronomico 373 8,78%
Turismo Culturale 1124 26,46%
Turismo Balneare 708 16,67%
Vacanza Benessere 162 3,81%
Turismo Sportivo 168 3,95%
Turismo Sostenibile 67 1,58%
Turismo legato ad acquisti in periodo particolari dell'anno 107 2,52%
Transito 574 13,51%
Altro 178 4,19%
Totale 4248  

Cosa gradiscono maggiormente i vostri ospiti?

La colazione 979 15,93%
Il tipo di alloggio 1289 20,97%
Il rapporto qualità prezzo 1150 18,71%
La collocazione del B&B 1149 18,70%
La vostra accoglienza 1493 24,29%
Altro 86 1,40%
Totale 6146  

Durante l'anno la vostra struttura partecipa ad iniziative o promozioni indette dagli enti territoriali?

No, mai 972 45,91%
Talvolta 925 43,69%
Spesso 146 6,90%
Sempre 74 3,50%
Totale 2117  

Fate parte di qualche associazione turistica o di categoria?

682 32,12%
No 1441 67,88%
Totale 2123  

Il vostro B&B è associato ad altre strutture locali private con le quali organizza attività promozionali?

459 21,63%
No 1663 78,37%
Totale 2122  

Avete partecipato o parteciperete a delle Fiere del settore per promuovere la vostra attività?

sì ho partecipato 361 16,89%
no, non ho mai partecipato 1213 56,76%
parteciperò non appena se ne presenterà l'occasione 563 26,35%
Totale 2137  

Siete in raccordo con strutture di altre regioni/nazioni per farvi reciproca promozione?

514 24,30%
No 1601 75,70%
Totale 2115  

Quale è secondo voi il miglior sistema per promuovere il vostro B&B?

Internet 1616 75,13%
Pubblicità su riviste 10 0,46%
Passaparola 475 22,08%
Associazione di Categoria 23 1,07%
Altro 27 1,26%
Totale 2151  

Fate promozione su internet al di fuori del sito www.bed-and-breakfast.it?

1619 75,13%
No 536 24,87%
Totale 2155  

Quali altri canali usate?

Altri siti aggregatori di strutture 1351 51,80%
Google AdWords 374 14,34%
Inserzioni/Fanpage/Profili di Facebook 496 19,02%
Banner su siti 156 5,98%
Altro 231 8,86%
Totale 2608  

I gestori dei B&B in Italia


Età - Sesso - Istruzione

Dal nostro sondaggio su un campione di 2000 B&B risulta che il 47,42% dei gestori ha un'età compresa tra il 45 e i 65 anni; il 36,60% tra i 31 e i 45 anni. La gestione dei B&B italiani è prevalentemente in mano alle donne con una percentuale del 60,40% contro il 39,60% di uomini.

Età

Sesso

Il 52,81% ha un titolo di istruzione superiore: una buone fetta degli intervistati, il 27,84%, possiede una laurea. Il dato testimonia che un gestore su due è laureato mentre un terzo dei gestori italiani si è fermato alle scuole dell'obbligo. Il grado di istruzione dei gestori risulta comunque molto elevato, con una percentuale del 5,31% che vanta anche un Master post Laurea.

Istruzione


Professione

Nella maggior parte dei casi la professione di chi si dedica alla gestione di un B&B è quella di libero professionista, con il 17,63%; con uno scarto di pochi punti percentuali si collocano le casalinghe (17,22%); interessante il dato degli impiegati che sono il 14%. Il resto degli intervistati si suddivide in pensionati, commercianti, insegnanti, imprenditori e altre professioni. Il dato significativo riguarda comunque la distinzione tra occupati e non occupati, che si ottiene sommando le percentuali per categoria. La somma di studenti, pensionati e casalinghe raggiunge il 32,14% contro il 67,86% di gestori che hanno anche un'altra occupazione.

Professione


Lingue straniere parlate

Il 45,71% dei gestori parla , oltre all'italiano, anche l'inglese. La seconda lingua straniera parlata è il francese con il 26,35%, il 10,69% lo spagnolo mentre il 6,81% degli intervistati parla il tedesco. Il dato degno di nota è che oltre il 90% dei gestori dei B&B parla almeno una lingua straniera: questo plus si traduce nella capacità di intercettare flussi turistici non soltanto italiani ma anche stranieri con un alto tasso di internazionalizzazione dell'ospitalità familiare.

Lingue straniere parlate


Motivazione apertura B&B

Alla domanda sul perchè i gestori intervistati hanno deciso di aprire un B&B il 34,54% ha risposto "per aver capito le potenzialità del B&B nel comparto della ricettività turistica"; il 31,06% ha aperto un B&B per incrementare le entrate familiari; il 21,90% per dedicarsi ad una passione inespressa. Tra il 6,12% di coloro che hanno risposto "altro", un buon numero di risposte riguarda lo sfruttamento di una casa o un appartamento inutilizzato.
Il 34,36% ha avviato l'attività di B&B da meno di due anni; il 31,15% da due a quattro anni (confrontare dato con il precedente sondaggio); il 24,28% da quattro a otto anni.
Il 91,52% degli intervistati si ritiene sensibile alla tematica della tutela ambientale.

Perchè ho aperto un B&B

Da quanto tempo ho aperto un B&B

Qualità e flessibilità


Ambiente

Tra le nuove domande proposte ai gestori abbiamo ritenuto utile inserirne qualcuna riguardante la tematica ambientale e gli accorgimenti ecosostenibili utilizzati dai B&B italiani. La maggior parte (91,52%) degli intervistati, si ritiene sensibile alla tematica ambientale. Tantissimi (89,88%) dichiarano di fare la raccolta differenziata dei rifiuti. Tra gli accorgimenti ecocompatibili utilizzati nelle strutture, ci sono al primo posto le lampadine a basso consumo energetico (32.00%); nel 12,51% si utilizzano prodotti biodegradabili; nel 12,19% prodotti biologici.

Sono sensibile alla tematica della tutela ambientale?


Colazione

Abbiamo differenziato la domanda che riguarda la colazione chiedendo agli intervistati se nel B&B viene servita una colazione a base di prodotti tipici o di prodotti biologici. Il 28,94% ha risposto di servire una colazione a base di prodotti tipici; il 31,2% serve una colazione mista a base di prodotti tipici e non. Molti (20,58%) utilizzano il prodotto tipico in base alla stagionalità del prodotto stesso.
Riguardo gli alimenti biologici, il 17,22% degli intervistati dichiara di utilizzarli nel servizio della colazione. Il 51,21% serve una colazione solo in parte a base di prodotti biologici. La scelta di molti B&B relativa alla colazione si scontra, nella maggior parte dei casi, con le Leggi Regionali che regolamentano l'attività di B&B e che prevedono che all'interno di questa tipologia di struttura possano essere serviti solo alimenti confezionati monodose, privando in tal modo i gestori di una voce importante nella scoperta del territorio e dei sapori tipici dei luoghi visitati dai loro ospiti.

Prodotti tipici a colazione

Prodotti biologici a colazione

DISTRIBUZIONE DEI B&B ITALIANI

Per quanto riguarda la collocazione del B&B nel territorio italiano il 37,55% dei B&B si trova nel Nord Italia, il 31,51% nel centro Italia, il 15,67% nel Sud Italia, il 15,27% nelle isole.
I dati, che poco si discostano da quelli ottenuti nel 2007, rispecchiano i livelli di crescita economica nelle diverse aree produttive italiane e testimoniano il diverso grado di interconnessione tra le strutture e il territorio nel quale operano. I maggiori livelli organizzativi raggiunti tra i vari attori turistici, le attività culturali promosse dagli enti locali e l'associazionismo diffuso favoriscono le imprese microricettive del nord e del centro Italia. Il 26,35% si trova in una città di medie dimensioni, il 21,24% in campagna, il 17,64% in una località balneare, il 13,78% in un grande centro urbano, il 13,87% in un piccolo borgo.

Distribuzione B&B


Ubicazione e numero di camere

Tra i B&B che si trovano in città il 52,22% è in centro storico. Il 75,94% degli intervistati ha risposto che il proprio B&B si trova in una abitazione indipendente. La percentuale più alta riguardante il numero delle camere per ogni bed and breakfast è quella del 38,79% con 3 camere; il 22,86% dei B&B ha 2 camere; il 7, 62% 5 camere; l'8,66% 6 camere.

Posizione B&B

Ubicazione B&B

Tipo di abitazione del B&B

Numero camere


Prezzi

Uno dei maggiori elementi di forza del B&B è costituito dalla competitività dei prezzi praticati alla clientela.
Il 39.00% delle strutture applica un prezzo medio di euro 40 a notte per persona. Il 36,74% applica tariffe fino a 30 euro. Solo lo 0,91% applica della tariffe oltre i 90 euro. La maggior parte dei B&B (66,64%) diversifica le tariffe tra Alta e Bassa Stagione.

Prezzi


Tipologia dei B&B

La normativa vigente sui B&B italiani non prevede una classificazione qualitativa delle strutture esistenti. Abbiamo tuttavia ritenuto utile inserire una domanda sulla tipologia delle strutture che, con il passare degli anni, puntano ad una differenziazione dell'offerta turistica e di qualità.
Dalle risposte è emerso che la maggior parte dei B&B, il 64,89%, appartiene alla categoria B&B Familiare; il 16,46% si colloca nella categoria Charme e Design; il 12,97% tra le Dimore Storiche. Interessante il dato che riguarda la nascita di una nuova formula soggiorno in B&B grazie ad alcuni accorgimenti di cui iniziano a dotarsi le strutture: infatti, lo 0,25% del campione intervistato, dichiara di appartenere alla categoria Wellness.

Tipologia B&B


Numero Gestori

Nel 50,02% dei casi in esame il B&B è gestito da 2 persone; nel 42,15%. dei casi da una persona. Il 67,19% dei gestori vive all'interno dei locali adibiti a B&B mentre il 32,81% in locali separati. Dato che i B&B censiti superano il numero di 20.000 unità, e ipotizzando una media di due persone per unità, sono circa 40.000 le persone che, in Italia, si dedicano all'ospitalità in famiglia.

Numero Gestori B&B

Rapporti col territorio


B&B e territorio

A distanza di dieci anni dall'inizio della diffusione in Italia del B&B, l'ospitalità familiare si configura come una microimpresa turistica familiare a tutti gli effetti e i B&B vengono considerati come una parte importante del patrimonio ricettivo complessivo del Paese. Con il passare del tempo sono cresciute le connessioni con il territorio, con le istituzioni locali, con l'associazionismo e con le altre forme di impresa turistica tanto che i B&B partecipano, oggi, al tessuto economico e imprenditoriale del territorio di pertinenza. Tale salto di qualità si lega anche a fattori organizzativi, di marketing e di comunicazione. I B&B creano ricchezza, concorrono allo sviluppo locale e sono attori principali di una crescita economica fondata sul patrimonio culturale del Paese. Il 32% dei B&B intervistati fa parte di qualche associazione turistica o di categoria. In merito al coinvolgimento di soggetti esterni nell'attività microimprenditoriale di B&B una buona metà degli intervistati propone ai propri clienti convenzioni speciali con ristoranti, negozi, autonoleggi, centri benessere, scuole (equitazione, sci, sport). Il 62,95% è ben fornito di materiale di informazioni turistica.

Riguardo all'organizzazione di piccoli eventi all'interno del B&B, solo il 40% degli intervistati risponde di diversificare l'offerta proponendo delle piccole mostre di arte e artigianato, delle conferenze, dei corsi, dei concerti, delle cene a tema In particolar modo, l'11% propone degustazioni di prodotti tipici, un evento che si sposa bene con la filosofia di ciascun B&B e con la volontà di scoperta del territorio partendo anche dai sapori e dalle tradizioni di ciascun luogo.

B&B e Territorio

Gli ospiti del B&B


Ospiti dei B&B italiani

La maggior parte degli ospiti dei B&B italiani ha un'età compresa tra i 24 e i 40 anni (74,23%); il 24,68% ha dai 41 ai 55 anni. Il dato rimane sostanzialmente invariato rispetto all'indagine del 2007. Si tratta di un pubblico giovane e dinamico, attento alla diversificazione dell'offerta, un pubblico che si muove tra vari canali di informazione e predilige un tipo di ospitalità alternativa a quella tradizionale, trovando nel B&B un punto di riferimento importante ed economico.

Ospiti: Età


Provenienza degli ospiti

Nell'84,80% dei casi gli ospiti arrivano in coppia. Dal nord Italia arriva il 52,17% degli ospiti; dal Sud Italia il 16,72%. Il dato degli ospiti dall'estero, sebbene di poco, supera quello dei clienti del centro Italia (il 14,62% contro il 13,95%). Gli ospiti provenienti dall'estero arrivano soprattutto dalla Germania (29,68%), dalla Francia (22,85%), e a, seguire, dalle altre nazioni Europee. I prezzi, i vantaggi, le offerte proposte dai B&B consentono di moltiplicare durante l'anno le occasioni di soggiorno in Italia. Il movimento turistico si svolge prevalentemente nei weekend. Il numero di pernottamenti medi è 2 (57,33%).

Ospiti: provenienza

Ospiti stranieri: Provenienza

Ospiti: Con chi viaggiano

Numero pernottamenti


Motivazione del soggiorno

Il 26,46% degli ospiti alloggia in B&B durante un viaggio culturale. Al secondo posto si collocano i motivi di lavoro (18,53%); una discreta fetta sceglie il B&B per una vacanza balneare (16,67%). Significativo, tra le risposte aperte, il dato che riguarda il soggiorno per motivi medici. Spesso i B&B sono nella vicinanze di ospedali o cliniche private.

Motivo del soggiorno


Perché il B&B?

Ai gestori è stato chiesto di fare una classifica di gradimento su cosa soddisfi meglio le esigenze e i desideri dei clienti. L'accoglienza, con il 24,29%, è la voce che ha raccolto più consensi (il report del 2007 indicava invece l'alloggio al primo posto tra le preferenze). Il gradimento dell'ospitalità in B&B incontra dunque la filosofia della formula d'alloggio familiare dove il valore aggiunto è dato dalla scoperta a 360° del territorio incluso il contatto con la gente che i luoghi abita. L'alloggio si colloca al secondo posto con il 20,97%.

Motivi che fanno scgliere il B&B

Comunicazione e marketing

Una parte dell'intervista riguarda le modalità di promozione e comunicazione messe in atto per raggiungere il pubblico degli utenti. Dall'analisi delle risposte si conferma l'importanza del web come vetrina virtuale per il raggiungimento degli obiettivi di comunicazione: infatti il 73,13% del campione intervistato utilizza Internet come strumento di comunicazione e promozione della propria struttura.

Il Web consente una comunicazione diretta ed efficace, chiara e agile, in grado di raggiungere con immediatezza un pubblico profilato e di qualità. La comunicazione via internet ha accompagnato la nascita dei B&B e la loro recente evoluzione. Realizzare un sito web, aderire ad un network, iscriversi ad un portale specializzato è considerato dai gestori di B&B un'attività fondamentale, al pari degli interventi strutturali per adibire una casa a questa tipologia di ricettività. Attraverso questo straordinario strumento di comunicazione passa la maggior parte delle prenotazioni che in media riceve un B&B - un dato che conferma quanto sia oramai essenziale, per queste strutture, dotarsi di un proprio sito ed essere iscritti ad un network ben organizzato e ben posizionato sui principali motori di ricerca.

Anche il passaparola, ritenuto un ottimo mezzo di promozione dal 22,08% degli intervistati, trova sul web un potente canale di diffusione. Attraverso i social network, i forum di discussione, i blog di viaggi che nascono da esperienze vissute in prima persona, i B&B diventano protagonisti di recensioni, consigli, suggerimenti preziosi per il viaggiatore.

Canali Comunicazione & Marketing


Iniziative portale Bed-and-Breakfast.it

Del campione di strutture intervistate il 21,16% ha partecipato alla Settimana del Baratto 2010 rimanendo soddisfatto dell'evento (51,95%). Circa la metà delle strutture intervistate ha partecipato al B&B Day 2010 (46,895).

Una vacanza in Bed and Breakfast è il modo più intimo e confortevole per conoscere l'Italia
(Vedi lo Spot Video del B&B) - È possibile che fra gli iscritti al portale www.bed-and-breakfast.it ci siano strutture che non sono dei bed & breakfast puri (affittacamere, locande, agriturismo, case vacanza, affitti turistici, family hotel). Se, infatti, i limiti legislativi del b&b sono chiari, molte persone amano viaggiare in strutture gestite familiarmente anche se queste non possono, legislativamente parlando, fregiarsi del titolo di b&b. Per ogni struttura è indicata la tipologia che, se cliccata, indica esattamente quali sono le sue caratteristiche.
Bed-and-Breakfast.it rispetta lo standard PCI-DSS per i servizi di Prenotazione Alberghiera / Accomodation Reservation - Payment Card Industry Data Security Standard v.3.2, Service Provider Level 2
Realizzazione: Studio Scivoletto - P.Iva 01194800882
L'accesso o l'utilizzo di questo sito è subordinato all'accettazione dei Termini del servizio, Informativa sulla Privacy e Cookie Policy
Inserisci la tua struttura
Scarica la nostra app per smartphone:
Appstore
Google Play