You are viewing the website in Italian. Switch to English.
...
Home Mondo B&B I B&B in Belgio

I B&B in Belgio

Di Alexandra Rosati | Il B&B all'estero
I B&B in Belgio

La definizione di B&B in Belgio è uguale a quella francese, dove questo tipo di alloggio è definito come “chambres d'hôtes”.

La nazione belga è suddivisa in tre regioni distinte: le Fiandre di lingua olandese a nord, la Vallonia francofona a sud e la comunità germanofona a est. Le questioni relative al turismo, in Belgio, sono delegate alle tre comunità dall'articolo 127 della Costituzione.

Nella parte francofona della regione di Bruxelles l'attività di accoglienza nelle camere degli ospiti è regolata da un decreto che limita il numero di camere che un operatore può offrire a tre. Sottopone l'esercizio dell'attività all'ottenimento preliminare di un'autorizzazione rilasciata dal Community College. Oltre alle prescrizioni dettagliate relative al comfort delle strutture, il regime normativo in vigore richiede il servizio di prima colazione e un'apertura di almeno quattro mesi all'anno.

In Vallonia, le “chambres d'hôtes” appartengono alla categoria degli "alloggi turistici locali" e sono regolate da disposizioni specifiche del Codice del turismo vallone. Il termine generico “chambres d'hôtes” può essere integrato dalle parole “à la ferme” se le camere sono situate in una fattoria funzionante. Un operatore non può offrire più di cinque camere per gli ospiti e dovrà usare la denominazione di "maisons d'hôtes" se l'edificio ha più di tre camere destinate all'alloggio. L'operatore titolare dell'autorizzazione deve accogliere personalmente i clienti e deve offrire la colazione. Deve esercitare la sua attività per almeno quattro mesi all'anno, compreso un mese tra febbraio e maggio, due mesi tra giugno e settembre e un mese tra ottobre e gennaio.

Esistono diversi modi per progettare l'apertura delle camere. Per alcuni è un modo per trarre profitto da uno spazio e integrare le entrate, per altri l'apertura delle pensioni corrisponde a un vero cambiamento di concezione della vita. In alcuni casi, la stanza degli ospiti sarà la stanza dei figli dei proprietari che sono cresciuti e che hanno lasciato la casa di famiglia. In altri casi, si può trasformare una parte dell'edificio per svolgere l'attività di accoglienza o, semplicemente, ci si può trasferire in un edificio adattato a questa nuova professione.

L'attività dei gestori prevede il servizio di accoglienza (anche se l'orario di arrivo è approssimativo), la colazione al mattino con prodotti locali, e la disponibilità di rispondere a domande su stage, visite, attività sul posto o nei dintorni, ecc. L'ambiente dev'essere pulito e caratterizzato da un arredamento "personale" con mobili di qualità come un letto comodo e biancheria da letto nuova e pulita (e in quantità per rinnovarla quando i visitatori vanno e vengono). Attrezzature moderne come ad esempio la TV a schermo piatto e la connessione a Internet. Un bagno privato ben attrezzato. A volte anche uno spazio chiuso per l'auto. Questi requisiti richiedono il lavoro quotidiano dei proprietari dei B&B che devono adattarsi al ritmo dei turisti, per un soggiorno di una o più notti nella casa.

È inoltre essenziale garantire il rispetto delle normative in materia di bed and breakfast a livello regionale o locale e in materia fiscale. Ad esempio, a Bruxelles, è tutto pubblicato dalla Cocof (Commissione della Comunità francese). È anche necessario scoprire le possibilità di essere sovvenzionati, ad esempio come una piccola impresa o per il rinnovo di alcuni tipi di edifici, come quelli storici.

L'alloggio in famiglia è una formula di vacanza sempre più popolare in Belgio. Per molti aprire un bed and breakfast è diventato un sogno per fuggire dalla vita moderna e dallo stress del lavoro. Essendo una nazione divisa in tre comunità è difficile stabilire il numero esatto di “chambres d'hôtes” esistenti in tutto il paese.

L'organizzazione del turismo e il quadro giuridico per i bed and breakfast in Belgio è responsabilità di ogni comunità. La legislazione è sostanzialmente diversa nella Comunità Francese e nelle Fiandre.

Il governo fiammingo studia da diversi anni una legislazione per tutti gli hotel, i campeggi e le “chambres d'hôtes” sul suo territorio. Attualmente non è richiesta alcuna autorizzazione per un massimo di tre camere da letto e non esistono standard precisi di qualità. È richiesta l'autorizzazione da quattro camere da letto in su. Va notato che alcune città richiedono tuttavia l'autorizzazione urbana. È necessario inoltre richiedere un'autorizzazione all'agenzia federale per la sicurezza alimentare per poter servire la colazione. Sono previste normative specifiche per gli agricoltori che offrono ospitalità nelle fattorie.

Non esiste un'associazione regionale o nazionale che difenda gli interessi dei proprietari di B&B. Secondo le stime ci sono quasi 1.000 case che offrono 3.000 camere, di cui un terzo sono ad Anversa, Gand e Bruges. In queste città esistono organizzazioni locali. Nelle Fiandre rurali un gran numero di “chambres d'hôtes” è cresciuto negli ultimi anni. Nonostante non sia ancora emersa una legislazione adeguata, alcune province come il Limburgo o le Fiandre orientali offrono sussidi per i principianti che vogliono sviluppare nuove forme di turismo.

Per quanto riguarda la Vallonia e Bruxelles la comunità francese ha adottato una legge che gestisce le norme e le autorizzazioni per gli hotel, i campeggi, e i B&B.

Questa legge ha definito non solo le regole per le fattorie, ma protegge anche i turisti determinando gli standard di qualità e sicurezza. La legge sul "turismo locale" fa una distinzione tra “chambres d'hôtes” con massimo tre camere e “maisons d'hôtes” con massimo cinque camere. Queste due categorie hanno le loro regole da osservare. La Comunità ha anche regole chiare per sussidi. I dettagli della legge sono disponibili sul sito web del Commissariato Generale del Turismo. Le “chambres d'hôtes” si sono sviluppate bene, soprattutto nelle Ardenne, tuttavia quelle di qualità nelle città valloni rimangono limitate.

Uno dei principali obiettivi a livello nazionale è quello di aumentare il numero di B&B a Bruxelles. Nonostante gli hotel nella capitale siano numerosi, la domanda di “chambres d'hôtes” è in aumento e la regione aiuta i residenti di Bruxelles a intraprendere l'avventura di aprirne di nuove.

Una vacanza in Bed and Breakfast è il modo più intimo e confortevole per conoscere l'Italia
(Vedi lo Spot Video del B&B) - È possibile che fra gli iscritti al portale www.bed-and-breakfast.it ci siano strutture che non sono dei bed & breakfast puri (affittacamere, locande, agriturismo, case vacanza, affitti turistici, family hotel). Se, infatti, i limiti legislativi del b&b sono chiari, molte persone amano viaggiare in strutture gestite familiarmente anche se queste non possono, legislativamente parlando, fregiarsi del titolo di b&b. Per ogni struttura è indicata la tipologia che, se cliccata, indica esattamente quali sono le sue caratteristiche.
Bed-and-Breakfast.it rispetta lo standard PCI-DSS per i servizi di Prenotazione Alberghiera / Accomodation Reservation - Payment Card Industry Data Security Standard v.3.2, Service Provider Level 2
Realizzazione: Studio Scivoletto - P.Iva 01194800882
L'accesso o l'utilizzo di questo sito è subordinato all'accettazione dei Termini del servizio, Informativa sulla Privacy e Cookie Policy
Inserisci la tua struttura
Scarica la nostra app per smartphone:
Appstore
Google Play