You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti vicino a me
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori Inserisci la tua struttura
Italiano English Français Deutsch Español
  • Home
  • Mondo B&B
  • Piscina nei B&B e gli Agriturismo: quando c'è bisogno del bagnino?

Piscina nei B&B e gli Agriturismo: quando c'è bisogno del bagnino?

Piscina nei B&B e gli Agriturismo: quando c'è bisogno del bagnino?

La piscina è in molti casi il fiore all'occhiello di una struttura ricettiva; permette di rilassarsi, godere delle belle giornate di sole e della natura in cui molto spesso i B&B e gli agriturismi sono immersi, il tutto in totale relax, grazie anche al numero relativamente basso di ospiti presenti in questa tipologia di strutture.

E proprio per questa ragione, non essendoci possibilità di un effettivo affollamento delle vasche e degli spazi limitrofi, di solito non deve esserci un bagnino nelle piscine dei Bed and Breakfast e degli agriturismi.

Il bagnino o assistente bagnanti è una persona abilitata alle operazioni di salvataggio e di primo soccorso ai sensi della normativa vigente. Il bagnino vigila per la sicurezza dei bagnanti su tutte le attività che si svolgono nelle vasche della piscina così come negli spazi perimetrali ad essa. Tra i suoi compiti anche quello di far rispettare il regolamento vigente all'interno della struttura.

La presenza del bagnino deve solitamente essere assicurata per l'intero orario di apertura delle vasche, ma la legge prevede particolari deroghe in ambito turistico e agrituristico, quindi anche nel caso della piscina nei B&B.

Il Decreto del Ministero dell'Interno del 18 marzo 1996Norme di sicurezza per la costruzione e l'esercizio degli impianti sportivi” ha integrato la precedente normativa vigente in materia di sicurezza negli impianti sportivi.

Piscina nei B&B e gli Agriturismo - Foto 1

All'articolo 14 esso recita: “Il servizio di salvataggio deve essere disimpegnato da un assistente bagnante quando il numero di persone contemporaneamente presenti nello spazio di attività è superiore alle 20 unità o in vasche con specchi d'acqua di superficie superiore a 50 metri quadri.

Ma questo non vale ovunque e per tutti i tipi di strutture.

Con l'accordo del 2003 infatti lo Stato ha invitato le Regioni a recepire la normativa nazionale in materia ed elaborare singolarmente una propria legge regionale sulle piscine delle strutture turistico – ricettive, campeggi e villaggi turistici, nonché piscine delle aziende agrituristiche a disposizione esclusiva degli alloggiati così da garantire la sicurezza dei bagnanti nel rispetto delle esigenze di sicurezza, igiene e sanità pubblica.

Dobbiamo quindi far riferimento alle normative delle singole Regioni di appartenenza sia per quanto riguarda i requisiti strutturali sia per quelli igienici e di sicurezza.
 

Bagnino nella piscina di B&B e agriturismi: cosa dicono le leggi regionali

Le norme nazionali e le successive attuazioni regionali regolamentano la presenza della figura del bagnino nelle piscine dei B&B e degli agriturismi in base alle dimensioni, alla profondità e all'affollamento delle piscine stesse.

Per ragioni di sicurezza, alcune Regioni come Liguria, Trentino Alto Adige, Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Molise, Basilicata, Puglia e Calabria obbligano, in assenza del bagnino, che le dimensioni delle piscine dei B&B e di altre strutture affini abbiano un'estensione ridotta, fino ad un massimo di 200 metri quadri e una profondità massima di 160 cm.

In queste piscine è vietato fare tuffi e all'ingresso gli ospiti devono poter prendere visione del regolamento e degli orari di accesso alla struttura.

A proposito di igiene e rischio infortuni è obbligatorio predisporre delle procedure di autocontrollo con sistema Haccp (Hazard Analysis and Critical Control Points) cioè il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici.

Piscina nei B&B e gli Agriturismo - Foto 2

Resta sicuro il fatto che ciascuna struttura debba fare riferimento alla normativa in vigore nella Regione di appartenenza; possiamo comunque affermare in linea di massima che per superfici non superiori ai 100 mq e profondità non superiori ai 140 cm, con almeno due lati liberi da ostacoli, non è obbligatoria la presenza continuativa di un bagnino nelle piscine dei B&B e agriturismi ad uso esclusivo degli ospiti e dei clienti della struttura stessa.

In questi casi infatti è sufficiente la presenza di un operatore o responsabile che abbia seguito un corso di primo soccorso e che può coincidere con la figura del titolare, che ne è comunque responsabile.

È sempre necessaria, invece, la presenza di servizi igienici, spogliatoi e docce oltre ad un piano di autocontrollo in grado di assicurare il rispetto delle condizioni richieste tramite il regolamento della struttura stessa.