You are viewing the website in Italian. Switch to English.
...
Home Mondo B&B La colazione in B&B: consigli e ricette

La colazione in B&B: consigli e ricette

Di Roberto Caffo | B&B a tavola
La colazione in B&B: consigli e ricette

La colazione in B&B è sinonimo di attenzione verso l'ospite.

È sempre più diffusa tra i viaggiatori la ricerca di esperienze autentiche e genuine, a contatto col territorio e fuori dai circuiti del turismo “di massa”. In questo contesto, il soggiorno in un Bed & Breakfast si inserisce in maniera ideale, garantendo tipicità e contatto con le persone del luogo. Condurre una struttura ricettiva di questo tipo significa avere la vocazione per la xenia, un concetto molto profondo di ospitalità che ci proviene dagli antichi greci, quando il padrone di casa era tenuto a prestare ogni tipo di premura ed attenzione al suo ospite affinché potesse sentirsi ben accolto.

Per offrire un'atmosfera piacevole e confortevole una struttura ricettiva di qualità dovrà garantire il soggiorno in ambienti piacevoli, luminosi e con alti standard di pulizia. Per farsi ricordare, invece, un'ottima mossa sarà coccolare il palato degli ospiti con un'offerta gastronomica gustosa e genuina.
 

Le bontà si apprezzano se c'è un gradevole contesto

Il vantaggio di scegliere il Bed & Breakfast, come formula ricettiva per la propria vacanza consiste nel contatto familiare con le persone che lo gestiscono e, spesso, con i prodotti tipici della zona.

Un gestore capace, quindi, saprà sfruttare le potenzialità del B&B per offrire all'ospite un'esperienza fuori dal comune. In questo senso, la colazione è un'ottima occasione per rendere il soggiorno dell'ospite indimenticabile.

La colazione in B&B: consigli e ricette - Foto 1

Cominciamo con l'atmosfera della sala colazione: via libera alla creatività nell'allestimento della mise en plâce, avendo cura di scegliere una palette di colori invitante e una disposizione dei tovaglioli e dei prodotti da servire a tavola che sia piacevole e originale. La missione è trasmettere un messaggio di dedizione, attraverso la cura impiegata nella scenografia della colazione.

Se si dispone di un giardino, invece, può essere un'ottima idea allestire il buffet della colazione all'aperto: non c'è niente di più romantico di un risveglio a contatto con la natura, tra un sorso di buona spremuta e un morso a una deliziosa crostata. È un'idea da valutare soprattutto nel periodo estivo, per permettere di godere di una salubre aria frizzante, tipica delle prime ore del mattino.
 

Colazione a tema: siate autori di un goloso repertorio

La fantasia può attingere da diversi spunti per rendere la colazione un momento speciale della giornata. Sarebbe originale creare una colazione a tema, per esempio in coincidenza di una ricorrenza importante o rispettando una passione personale, come quella per le gastronomie regionali. Qualsiasi sia l'idea per la colazione, l'importante è interpretarla, per riuscire a conquistare il cuore (e il palato) degli ospiti.

Un filone interessante da seguire può essere quello delle tradizioni borboniche in pasticceria, includendo le specialità della Campania e della Sicilia.

La torta caprese è una delizia tutta partenopea: prende il nome dall'isola azzurra, la celebre Capri, e le sue origini sono aristocratiche. Si dice che sia stata creata per la prima volta dai cuochi di una principessa austriaca, sposa di un re di Napoli. Il suo desiderio era quello di assaggiare la torta Sacher, un ricordo legato alla sua infanzia in Austria. I suoi cuochi la accontentarono preparando una torta che fosse simile alla Sacher, utilizzando mandorle e cioccolato tra gli ingredienti principali.

Per la sua preparazione ci siamo affidati al portale ricettedellanonna.net, interamente dedicato alle golose specialità del passato.

La ricetta prevede i seguenti passaggi: si inizia con il tostare le mandorle in forno a 200 gradi per 15 minuti, e tritarle nel mixer. La seconda operazione, comune a quella di molte torte, è la separazione dei tuorli dagli albumi di 4 uova. La chiara andrà montata a neve e arricchita di 50 gr di zucchero e un pizzico di sale.

La colazione in B&B: consigli e ricette - Foto 2

Si procede con la cottura a bagnomaria del cioccolato fondente, e lasciarlo da parte per un po'. Dedicarsi al burro, da fondere con un po' di zucchero e lavorarlo fino ad ottenere un composto omogeneo. A questa sorta di mousse aggiungere i tuorli tenuti da parte, uno alla volta, e mescolare in modo da fare assorbire i rossi alla crema.

Al composto realizzato con burro e tuorli, aggiungere il cioccolato fuso e le mandorle tritate, il tutto andrà mescolato per bene. Procedere con l'aggiunta degli albumi, a questo punto mescolare il composto con un movimento dal basso verso l'alto. Arriva il momento di versare il tutto in una teglia imburrata, ed è pronta per entrare in forno a 180 gradi, per 45 minuti. Non rimane che attendere il risultato del lavoro svolto, ovvero una soffice torta da servire con abbondante zucchero a velo.
 

Una golosa idea per colazione, firmata Giallo Zafferano

Tra le buone idee per la colazione, il ciambellone al latte suggerito dal sito di cucina giallozafferano.it.

Immaginate di imbandire la sala per le colazioni con un buffet dove spicca questa ciambella: il successo è assicurato data la straordinaria sofficità di questo prodotto.

Per il procedimento, anche per questa ricetta occorre separare gli albumi dai tuorli. La chiara va montata a neve, mentre i rossi vanno lavorati con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso. Dedicarsi alla ciotola con i tuorli, ai quali vanno aggiunti 150 ml di latte, 400 gr di farina 00 e una bustina di lievito per dolci. Lavorare il composto con una frusta per poi aggiungervi 40 gr di burro fuso e i semini di mezza bacca di vaniglia.

Continuare a mescolare fin quando non si ottiene una composizione uniforme, a quel punto andranno aggiunti gli albumi. L'impasto per ciambella sta prendendo forma, per lavorarlo al meglio è preferibile mescolare con un movimento dal basso verso l'alto. Imburrare e infarinare uno stampo per ciambella dal diametro di circa 26 cm, dove verrà sistemato il composto del ciambellone.

Arriva il momento di infornare: una cottura a 180 gradi per 40 minuti, ed il gioco è fatto.

Una volta pronto il ciambellone, lasciarlo intiepidire e verificarne la compattezza con la prova dello stecchino: se lo stuzzicadenti rimane asciutto, vuol dire che il dolce è pronto per essere servito. Da non dimenticare alla fine, un'abbondante spolverata di zucchero a velo su tutto il ciambellone: in questo modo il prodotto acquisterà il suo caratteristico candore. Avrete così realizzato una delizia per grandi e piccini.

Avete ricette da condividere con noi? Scrivetecele nei commenti!

Una vacanza in Bed and Breakfast è il modo più intimo e confortevole per conoscere l'Italia
(Vedi lo Spot Video del B&B) - È possibile che fra gli iscritti al portale www.bed-and-breakfast.it ci siano strutture che non sono dei bed & breakfast puri (affittacamere, locande, agriturismo, case vacanza, affitti turistici, family hotel). Se, infatti, i limiti legislativi del b&b sono chiari, molte persone amano viaggiare in strutture gestite familiarmente anche se queste non possono, legislativamente parlando, fregiarsi del titolo di b&b. Per ogni struttura è indicata la tipologia che, se cliccata, indica esattamente quali sono le sue caratteristiche.
Bed-and-Breakfast.it rispetta lo standard PCI-DSS per i servizi di Prenotazione Alberghiera / Accomodation Reservation - Payment Card Industry Data Security Standard v.3.2, Service Provider Level 2
Realizzazione: Studio Scivoletto - P.Iva 01194800882
L'accesso o l'utilizzo di questo sito è subordinato all'accettazione dei Termini del servizio, Informativa sulla Privacy e Cookie Policy
Inserisci la tua struttura
Scarica la nostra app per smartphone:
Appstore
Google Play