...
Home Blog Magazine Turismo Horticultural Tourism: andar per orti e giardini
Horticultural Tourism: andar per orti e giardini

Horticultural Tourism: andar per orti e giardini

Aggiornato il
27 Febbraio 2019

Avete mai sentito parlare di Horticultural Tourism?

È una nuova forma di turismo che, sempre più, fa breccia nel cuore dei viaggiatori e l'Italia è una delle sue mete ideali. Viaggiare al verde? No, in realtà si tratta di viaggiare nel verde poichè al centro di questa esperienza di viaggio ci sono i giardini e gli orti botanici italiani.

Non solo città d'arte e mare dunque, con 8 milioni di visitatori nel 2014 la rete dei giardini italiani ha scalato le classifiche del gradimento in termini di tipologia di vacanza. Una vacanza naturale a stretto contatto con le piante di orti e giardini dei quali il Bel Paese è ricchissimo. La maggior parte dei giardini oggetto di visita fanno parte della rete dei Grandi Giardini Italiani fondata nel 1997 da Judith Wade. Le meraviglie naturali delle oasi naturali italiani si sono schiuse, in particolar modo, per i tedeschi che sembrano i turisti più attratti da questa tipologia di turismo ma anche per austriaci, olandesi, danesi e svedesi. L'impennata degli ultimi mesi ha visto invece una massiccia presenza di inglesi, francesi e russi attratti dalle preziose enclave naturali.

Del network Grandi Giardini Italiani fanno parte oltre 100 giardini in 15 regioni italiane. All'interno delle splendide oasi naturali sono stati organizzati negli anni migliaia di eventi e la rete continua ad ampliarsi.  Si aggiungono al network, infatti, sempre nuovi giardini d'eccellenza che aspettano solo di essere ammirati e di estendere la loro rete di fruitori essendo, al momento, soprattutto legati ad un turismo d'elite.

E vediamo nello specifico qualcuna delle meravigliose creature. Il labirinto di Franco Maria Ricci e della moglie Laura a Fontanellato, ad esempio ha una pianta a stella e una superficie di 7 ettari con migliaia di bambù appartenenti a specie diverse. Il parco si ispira alla forma dei labirinti romani a quattro campi interconnessi che si sviluppano intorno ad un quadrato centrale.

La Collezione Rossini di Briosco è un parco di arte contemporanea che lega la natura alla scultura. Le opere provengono da una collezione privata e sono diventate parte integrante di un vero e proprio museo a cielo aperto.

Il Castello di Miradolo a San Secondo di Pinerolo è circondato da un parco di oltre sei ettari. I lavori per la sua realizzazione furono iniziati nel Settecento e il parco fu ampliato nel corso dell'Ottocento. Si ispira a un giardino informale inglese con una forma ovale e vegetazione dal gusto romantico.

I Giardini Vaticani rappresentano il più antico impianto botanico d'Italia. Al loro interno si trovano piante mediterranee e fiori esotici di ogni specie provenienti dai cinque continenti. Tra i sentieri è stato sviluppato un percorso devozionale. Alla metà del 1200 il Papa Niccolò III Orsini fece realizzare un viridarum novum sul Colle Vaticano; era il fulcro del futuro giardino di 30 ettari.

Estendendosi per 55 ettari su una lingua di terra che dal cuore della cittadina di Castel Gandolfo si protrae sino ad Albano, le Ville Pontificie sono “zona extraterritoriale” dello Stato della Città del Vaticano. Sono il risultato dell’unione di diverse proprietà: al seicentesco Giardino del Moro, direttamente collegato al Palazzo Apostolico, nel 1773 è stata annessa Villa Cybo; Villa Barberini, costruita nel 1631, è pervenuta in forza del Trattato Lateranense del 1929. Un percorso si snoda nel contesto naturalistico e archeologico, dal Giardino della Magnolia fino alle terrazze panoramiche del Giardino del Belvedere, passando tra le rovine del Teatro e i resti del Criptoportico imperiale.

Con la primavera alle porte una visita ai nostri giardini più belli è d'obbligo!

Pubblicato il 20 Febbraio 2015
Una vacanza in Bed and Breakfast è il modo più intimo e confortevole per conoscere l'Italia
(Vedi lo Spot Video del B&B) - È possibile che fra gli iscritti al portale www.bed-and-breakfast.it ci siano strutture che non sono dei bed & breakfast puri (affittacamere, locande, agriturismo, case vacanza, affitti turistici, family hotel). Se, infatti, i limiti legislativi del b&b sono chiari, molte persone amano viaggiare in strutture gestite familiarmente anche se queste non possono, legislativamente parlando, fregiarsi del titolo di b&b. Per ogni struttura è indicata la tipologia che, se cliccata, indica esattamente quali sono le sue caratteristiche.
Bed-and-Breakfast.it rispetta lo standard PCI-DSS per i servizi di Prenotazione Alberghiera / Accomodation Reservation - Payment Card Industry Data Security Standard v.3.2, Service Provider Level 2
Realizzazione: Studio Scivoletto - P.Iva 01194800882
L'accesso o l'utilizzo di questo sito è subordinato all'accettazione dei Termini del servizio, Informativa sulla Privacy e Cookie Policy
Aggiungi B&B
Scarica la nostra app per smartphone:
Appstore
Google Play