You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti Vicino a me Inserisci la tua struttura
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori
Italiano English Français Deutsch Español

Glamping! Campeggi di Lusso per Robinson Crusoe un pò chic

Chi scrive odiava, da bambina, andare in campeggio con i genitori e gli zii possessori di una roulotte. I miei avevano una tenda arancione con due vani. La “camera da letto” senza nessuna apertura e il “soggiorno”. Chi scrive non ha mai pensato lontanamente di iscriversi ai Boy Scout vedendo rientrare la sorella dal gruppo scout piena di graffi, bruciature, dolori di schiena, animali vari dentro lo zaino. L’assoluta intolleranza al campeggio si è modificata durante un viaggio in Mongolia dove la ricettività, nel deserto, è affidata a campi di gher (o yurte, tipiche abitazioni mongole) con toilette in comune, acqua calda al tramonto e ghiacciata al mattino, luce fino alle dieci di sera circa.. dopodiché o dormi…o dormi. I Campi non erano sempre spartani tuttavia, nonostante il romanticismo di dormire nel deserto all’interno di una tenda spaziosa con letti e materassi, immersi in silenzi e paesaggi da Mille e una Notte … già alla dodicesima notte cominci ad avvertire un certo disagio. Girovagando su internet mi sono imbattuta in questo termine capace di ribaltare un mondo, un’idea, una riserva nei confronti del campeggio. La parola è GLAMPING e ho immediatamente realizzato che non è un nuovo tipo di sport ma una contrazione dei termini Glamour e Camping. Geniale! Per quelli come me che detestano la polvere, le formiche e le zanzare, per quelli che odiano infilarsi nel Sarco a Pelo (Sarco sta per Sarcofago), per quelli che non sopportano guardarsi allo specchio con qualcuno che li sta guardando e aspetta il suo turno e che non rinunciano a truccarsi neanche in pieno deserto, sono nati, già da un po’ a dire il vero, i Camping di Lusso. In Italia la formula deve ancora prendere piede. Il primo Glamping nato nel nostro Paese è il Lodge Resort Canonici di San Marco a Mirano in provincia di Venezia Lodge Canonici di San Marco. Al Lodge Resort Canonici San Marco si è aggiunta la Casa del tempo Ritrovato di Toscolano Maderno in provincia di Brescia. In tutta Europa, senza bisogno di viaggiare in un altro continente, sono invece parecchi i Camping per i radical chic. I Glamping mettono d’accordo tutti, anche quelle coppie nelle quali lui vuole immergersi nella natura, sentirsi un po’ Tarzan, lei invece “mai senza tre gocce di Chanel N° 5” e il “facchino” che porta a destinazione le valigie firmate. L’ispirazione a creare Glamping è arrivata naturalmente dall’estero dove c’è una maggiore confidenza con concetti come eco-glamour. In Sud Africa, Kenya, Madagascar, Indonesia, Australia il trend è quello di interagire con i grandi spazi della natura in maniera non invasiva utilizzando una architettura leggera, integrata con l’ambiente chiamata bioarchitettura. In effetti i servizi del Glamping variano poco rispetto a quelli di un Hotel a 5 Stelle. Si dorme su letti King Size, si cammina scalzi su tappeti persiani, ci sono, all’interno di tende ampie anche 50 mq, comodini, armadi, il frigobar e spesso anche un bagno privato. Nei più lussuosi un maggiordomo che si occupa esclusivamente della tua “tenda”. I prezzi possono variare da 50 euro per i glamping più simili ad un campeggio tradizionale a 150 euro a notte per quelli che invece non rinunciano a nessuno dei comfort offerti dagli Hotel di lusso cittadini. Allora, per le prossime vacanze deciderete di diventare glampeggiatori? Non sarebbe una cattiva idea. Vi segnaliamo due siti internet: www.goglamping.net www.lacamp.co.uk

Pubblicato il 13 Maggio 2010
Letture: 25981