You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti Vicino a me Inserisci la tua struttura
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori
Italiano English Français Deutsch Español

Conero: dal mare al Colle dell'Infinito

Conero: dal mare al Colle dell'Infinito

Al Conero un solo viaggio non basta e dopo che ci sarai andato una volta, non vedrai l’ora di ritornare. Questa è una delle più belle zone delle Marche e il perché è facile intuirlo dopo che l’avrete visitata. 

Tra le numerose ed incantevoli spiagge del Mar Adriatico, la rigogliosa vegetazione, itinerari di storia e cultura, la Riviera del Cònero vi sorprenderà come pochi posti in Italia. Per gli appassionati di mare, che si viaggi da soli, con amici oppure in famiglia, c’è l’imbarazzo della scelta sulle spiagge da frequentare perché ne troverete molte facilmente accessibili e altre più solitarie, da scegliere in base ai vostri gusti oppure in base alla giornata.

Tra tutte le spiagge, comunque, sono da visitare la spiaggia delle Due sorelle, così detta per i suoi due grandi faraglioni in mezzo al mare (le “due sorelle” appunto), la spiaggia della Vela, per la forma a vela del suo scoglio a forma di vela e le spiagge di ghiaia e sassi della bellissima località di Portonovo, la perla del Conero, famosa per i moscioli, un tipo particolare di cozze presenti solo in questa baia. Portonovo non è solo mare, però. Da visitare c’è la Chiesa di Santa Maria, che risale all’XI secolo, il Duomo di San Ciriaco, il Parco del Cardeto e la Pinacoteca civica (solo per citare qualche luogo) che ospita capolavori di artisti come Guercino e Tiziano.

Ma di località che meritano una visita ce ne sono davvero tante a partire da Sirolo, suggestivo borgo medioevale ricco di scavi archeologici dove si può e si deve visitare una delle più grandi necropoli picene nell’area dei “Pini”. Dopo Sirolo è il turno di Numana che tutti conoscono per le sue spiagge ma che ha tanto altro da offrire a livello culturale come l’Antiquarium Statale o il nuovo Santuario e l’Arco “La Torre”. Tutti conosceranno, invece, Recanati, soprattutto per essere il paese dove nacque il grande poeta Giacomo Leopardi ed, infatti, i luoghi che riportano a lui sono dappertutto dal Palazzo Leopardi al Colle dell’Infinito. E questi sono solo alcuni dei luoghi da visitare nell’area del Conero, ce ne sono moltissimi altri in tutta la riviera, ognuno con la sua particolarità e unicità custode di preziose testimonianze culturali, artistiche e storiche. Stiamo parlando di Agugliano, Polverigi, Camerata Picena, Offagna, S. Maria Nuova, Castelfidardo, Ostre Vetere, Camerano, Cingoli, Filottarno e Loreto, uno dei luoghi più famosi tra i pellegrini di tutto il mondo.

Pubblicato il 27 Luglio 2016
Letture: 5546

Dove dormire a in Marche