You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti vicino a me
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori Inserisci la tua struttura
Italiano English Français Deutsch Español

Alba, i tartufi e le Langhe

Alba, i tartufi e le Langhe

Spesso, viaggiamo in posti lontanissimi e ci dimentichiamo di quelli che abbiamo a due passi da noi. Uno di questo sono le Langhe, in Piemonte che i buongustai conosceranno sicuramente essendo patria del famoso tartufo bianco.

Gli appassionati di vino, in particolare, si ricorderanno che qui, in queste terre, sorgono numerosi vigneti che producono ottimi vini quali il Barolo, il Barbera, il Moscato, solo per citarne qualcuno, all’interno di un paesaggio davvero spettacolare tra fitti boschi ed antichi castelli. L’ideale sarebbe avere del tempo a disposizione per visitare quanto più possibile delle Langhe, passando per le principali località, anche dedicando un fine settimana, ad esempio. In questo modo avrete la possibilità di godervi completamente non solo le prelibatezze gastronomiche ma anche il paesaggio che rende questo pezzo di Italia uno dei più affascinanti. In questo articolo ci soffermeremo su Alba, il centro più rilevante delle Langhe. Ad Alba non ci si annoia mai. Oltre ad essere, infatti, “capitale” non economica delle Langhe ha numerose bellezze storiche e luoghi di interesse architettonici davvero interessanti da visitare che dimostrano e mostrano la commistione armoniosa di stili dal romanico, al gotico al barocco. Da visitare senz’altro è la chiesa di San Giovanni Battista lasciandosi affascinare da portici, palazzi storici, le tante torri medievali e l’aria un po’ sospesa nel tempo che si respira passeggiando tra le sue stradine.

Panorama delle LangheE non è un caso che Alba venga soprannominata la “Cittadina delle cento torri”! Da non perdere durante una visita è il fantastico mercato del sabato, un mercato assolutamente diverso dal solito che riporta il visitatore all’atmosfera degli autentici mercati antichi dove i contadini arrivano con le loro cassette e lasciano il mercato solo a fine giornata. E poi ci sono Piazza del Duomo piena di ristoranti tutto attorno, la scintillante Via Vittorio Emanuele e Piazza Savona dove la domenica la colazione è un rito, tre luoghi storici ed imperdibili se visitate Alba. E non dimentichiamo che è qui la sede della Ferrero, le cui meraviglie di gusto appena sformate lasciato nell’aria profumi davvero inebrianti da farvi venire fame immediatamente. Ad Alba, insomma, c’è ben più di un motivo per far visita. Un altro sicuramente imperdibile è la Fiera nazionale del tartufo bianco di Alba in autunno (info e calendario su www.fieradeltartufo.org) in cui la cittadina si anima di iniziative e percorsi di gusto davvero eccezionali, dedicati a lui il prezioso tartufo bianco.

Letture: 9073

Dove dormire a in provincia di Cuneo