...
Home Speciali B&B world Rapporto B&B Italia 2011 - I numeri in breve
Rapporto B&B Italia 2011 - I numeri in breve

Rapporto B&B Italia 2011 - I numeri in breve

Categoria
B&B world

Secondo il più recente dato pubblicato dall'Istat, risalente al 2009, il numero dei B&B in Italia ammonta a 20.437 unità. Il dato di 20.000 unità conferma il numero di strutture previsto dal nostro sondaggio del 2007 e ottenuto in base al trend di crescita delle registrazioni di nuove strutture sul portale www.bed-and-breakfast.it insieme ai dati forniti dagli uffici turistici regionali, provinciali e comunali. Per quanto riguarda le tariffe praticate dai B&B del Paese il prezzo medio di una notte per persona oscilla tra i 30 e 40 euro (75%). Il dato è invariato rispetto al 2007, nonostante l'aumento del costo della vita e dei beni voluttuari, tra i quali rientrano il viaggio e le relative spese di soggiorno.

Viene confermato il dato riguardante la gestione dei B&B italiani che sono in prevalenza in mano alle donne: il 60,40% del 2010 contro il 57,7% del 2007. Quasi il 90% dei gestori possiede un titolo di istruzione superiore e, dentro questa percentuale, il 27,84% ha una laurea. Aumenta l'età media dei gestori, rispetto al sondaggio 2007, con un 10% in più dei titolari che hanno tra i 46-65 anni; parimenti diminuisce del 10% il numero di coloro che hanno tra i 31e i 45 anni. Per quanto riguarda la professione dei gestori dei B&B il dato rimane invariato rispetto al 2007, tranne che per le casalinghe che aumentano di 9 punti percentuali rispetto alla precedente indagine.

Più del 66% dei B&B italiani si distribuisce tra Nord e Centro Italia; la percentuale rimanente si trova al Sud e nelle Isole. Il confronto con lo studio precedente evidenzia una crescita dei B&B al Nord e al Centro pari, rispettivamente, a +4 e +5 punti percentuali a cui corrisponde un calo del numero di strutture presenti al Sud e nelle Isole (- 2% e - 6%). Nella sezione dedicata alla tipologia dei B&B abbiamo riscontrato un aumento del 6% di bed and breakfast familiari.

Gli ospiti dei B&B italiani hanno un'età compresa tra i 20 e i 40 anni con una percentuale che raggiunge il 75% delle presenze complessive. I dati rimangono sostanzialmente invariati rispetto all'indagine del 2007. Nell'85% dei casi gli ospiti arrivano in coppia. Dal Nord Italia arriva il 52,17% degli ospiti; dal Sud Italia il 16,72%. Il dato degli ospiti dall'estero, sebbene di poco, supera quello dei clienti del centro Italia (il 14,62% contro il 13,95%). Gli ospiti provenienti dall'estero arrivano soprattutto dalla Germania (29,68%), dalla Francia (22,85%), e a, seguire, dalle altre nazioni Europee (risultano significative le presenze di ospiti provenienti da: Stati Uniti e Canada, Australia, Portogallo). Il numero medio dei pernottamenti in B&B è 2 (57,33%).

Una vacanza in Bed and Breakfast è il modo più intimo e confortevole per conoscere l'Italia
(Vedi lo Spot Video del B&B) - È possibile che fra gli iscritti al portale www.bed-and-breakfast.it ci siano strutture che non sono dei bed & breakfast puri (affittacamere, locande, agriturismo, case vacanza, affitti turistici, family hotel). Se, infatti, i limiti legislativi del b&b sono chiari, molte persone amano viaggiare in strutture gestite familiarmente anche se queste non possono, legislativamente parlando, fregiarsi del titolo di b&b. Per ogni struttura è indicata la tipologia che, se cliccata, indica esattamente quali sono le sue caratteristiche.
Bed-and-Breakfast.it rispetta lo standard PCI-DSS per i servizi di Prenotazione Alberghiera / Accomodation Reservation - Payment Card Industry Data Security Standard v.3.2, Service Provider Level 2
Realizzazione: Studio Scivoletto - P.Iva 01194800882
L'accesso o l'utilizzo di questo sito è subordinato all'accettazione dei Termini del servizio, Informativa sulla Privacy e Cookie Policy
Aggiungi B&B
Scarica la nostra app per smartphone:
Appstore
Google Play