You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti vicino a me
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori Inserisci la tua struttura
Italiano English Français Deutsch Español
Lisetta Carmi. Gli altri

Lisetta Carmi. Gli altri


L’antologica di Lisetta Carmi (Genova, 1924) si tiene a quarant’anni dal trasferimento della fotografa ligure in Puglia, a Cisternino, nel 1971, dove sceglie di vivere e di fondare l’Ashram internazionale ispirato al guru indiano Babaji Herakhan Baba. In mostra saranno esposti oltre sessanta scatti sui temi principali della sua ricerca fotografica orientata da sempre sull’indagine delle marginalità sociali, sul lavoro e sui territori del meridione.



Accanto alle fotografie dedicate al Porto di Genova e all’Italsider, si troveranno scatti dedicati alla Puglia, alla Sardegna e alla Sicilia. La fotografa è stata tra i primi a occuparsi in maniera radicale dell’identità di genere: quando nel 1972 le sue foto furono raccolte in un libro pubblicato dalla casa editrice Essedì di Roma, le librerie si rifiutano di esporlo.



Lisetta Carmi aveva iniziato a fotografare i transessuali a Genova nel 1965 e aveva proseguito per sette anni fino alla pubblicazione de I Travestiti. Una sala della rassegna è inoltre dedicata a uno degli incontri più significativi dell’esperienza fotografica di Lisetta Carmi, quello con Ezra Pound. La sequenza di dodici scatti realizzati a Sant’Ambrogio di Zoagli nel 1966 riprende lo sguardo abissale e perduto del poeta americano, trasferitosi in Italia con sua moglie Dorothy Shakespeare dopo il rilascio dal manicomio di St. Elizabeths (Washington).



Nonostante la decisione di abbandonare la sua attività alla fine degli anni Settanta, la fotografa assume sempre più un’indiscussa centralità nella storia della fotografia italiana e sono molte le mostre e le pubblicazioni incentrate sulla sua produzione: l’importante retrospettiva del 2015 a Genova, quella del Museo di Roma in Trastevere nel 2017 e del MAN di Nuoro (2021), e la partecipazione all’ultima Quadriennale di Roma (2021).


Inserito da: Redazione di bed-and-breakfast.it | Segnala un evento

Dove dormire a Lecce