You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti Vicino a me Inserisci la tua struttura
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori
Italiano English Français Deutsch Español
L’arte inquieta. L’urgenza della creazione. Paesaggi interiori, mappe, volti

L’arte inquieta. L’urgenza della creazione. Paesaggi interiori, mappe, volti

  • Reggio Emilia
  • 18 nov 2022 / 13 mar 2023
  • Dove: Palazzo Magnani - Reggio Emilia (RE)
  • Arte

Creare a volte è una risposta all’inquietudine: tra i primi ad avvertire le urgenze del proprio tempo, dall’Ottocento in poi gli artisti si sono fatti testimoni di turbamenti collettivi e individuali.

Lo scopriremo il prossimo autunno a Reggio Emilia, in una grande mostra che vedrà dialogare celebri protagonisti del XX secolo come Paul Klee, Alberto Giacometti, Keith Haring, Anselm Kiefer.

Esposizione che rappresenta il momento culminante di Identità inquieta, un progetto corale dedicato ai più fragili (famiglie e minori in difficoltà, anziani, migranti, giovani sinti, persone con disabilità e disagi psichici) che sfocia in un nutrito calendario di spettacoli, mostre e performance sul tema.

A Palazzo Magnani i maestri del Moderno si confronteranno con i grandi nomi del contemporaneo sul terreno di uno stato d’animo comune, in un’indagine che, partendo dalla bruciante necessità espressiva di ogni artista, indagherà lo sguardo dell’arte sulla storia, sui desideri e sulla realtà del mondo.

Tra le 140 opere in mostra, accanto agli autori già citati troveremo Max Ernst e i surrealisti, il grande “escluso” Antonio Ligabue, la visionaria Art Brut di Jean Dubuffet, ma anche Emil Nolde, Yves Tanguy, Carla Accardi, Alighiero Boetti, Zoran Muši?, Maria Lai, in una conversazione per immagini oltre le classificazioni consuete che coinvolgerà anche le opere mai esposte provenienti dalle collezioni del Museo di Storia della Psichiatria di Reggio Emilia.

Inserito da: Redazione di bed-and-breakfast.it | Segnala un evento

Dove dormire a Reggio Emilia