You are viewing the website in Italian. Switch to English.
Dove vuoi andare?
Ospiti e camere
...
IT | Cambia lingua Preferiti vicino a me
Regioni Località turistiche Punti d'interesse Offerte Last Minute
B&B Day
primo weekend di marzo
Settimana del Baratto
terza settimana di novembre
BarattoBB
baratto tutto l'anno in B&B
BB25
25 Euro tutto l'anno
B&B Card
richiedila gratis
Come aprire un B&B Mondo B&B Blog Magazine Turismo Speciali Eventi Fiere Punti d'interesse Suggerisci un evento Suggerisci un punto d'interesse Tesi universitarie sul B&B
(Guadagna 100 Euro)
Scopri i B&B migliori B&B Europa
FAQ e contatti Note legali, Cookie Policy, Privacy Area Riservata Gestori Inserisci la tua struttura
Italiano English Français Deutsch Español
Art City Bologna 2022

Art City Bologna 2022

  • Bologna
  • 20 gen 2022 / 23 gen 2022
  • Dove: Fiera Di Bologna - Bologna (BO)
  • Fiere
  • Sito web

Decima edizione di ART CITY Bologna, il programma istituzionale di mostre, eventi e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna in collaborazione con BolognaFiere, torna ad animare insieme ad Arte Fiera il periodo più vivace per l'arte contemporanea in città.

Coordinato dall’Area Arte Moderna e Contemporanea dell’Istituzione Bologna Musei sotto la direzione artistica di Lorenzo Balbi, il programma conferma il format già sperimentato nelle ultime tre edizioni, con un Main Program articolato in uno Special Project e in una serie di progetti curatoriali che presentano le più diverse pratiche artistiche contemporanee.

Il calendario spazierà inoltre tra le proposte di musei, fondazioni, spazi istituzionali, gallerie Ascom, spazi espositivi e gallerie indipendenti della città.

Le opere si estenderanno in azioni, mostre e installazioni site specific che abiteranno luoghi consueti e inusuali, generando narrazioni e nuove interazioni.

Come per l’edizione 2021, l’ideazione e lo sviluppo dell’identità visiva sono stati affidati a gli artisti Filippo Tappi e Marco Casella che sono partiti dalla stella, segno grafico che ha guidato i visitatori nel 2021 insieme a Peter Pan, che quest’anno trema, sfuma, si moltiplica. Lo sfondo di ART CITY 2022 è Bologna stessa, vista come una galassia nella quale ogni cosa accade: un agglomerato di pianeti iridescenti, stelle pulsanti, materia oscura, pulviscolo, che danza indisturbato al ritmo astronomico. In questa galassia miriadi di eventi entrano in contatto, si sovrappongono, si fondono, si fanno eco, si moltiplicano. La stella viene declinata in una serie di forme e di colori che cambiano di frequenza, accompagnandola a un’esplosione, un bagliore evanescente, motore di trasformazione. Lo segue un essere vivente, organico, che ribadisce la varietà del mondo dei segni, un essere dalle linee più morbide, che porta con sé i suoni ovattati degli ambienti marini. Ultimo elemento dell’identità visiva è la scia di un viaggio alla velocità della luce, in cui segni iniziano a moltiplicarsi e a confondersi con lo sfondo.

La proposta artistica. Special Project

Lo Special Project di ART CITY Bologna è un progetto che, a partire dall’edizione del 2018, invita il pubblico a immergersi in vere e proprie opere d’arte viventi. Per l’edizione 2022 è stato invitato Tino Sehgal, uno degli artisti più radicali che siano emersi negli ultimi anni, Leone d’Oro alla Biennale di Venezia 2013. Le sue opere sono autentiche sculture viventi, coreografie di persone in movimento che generano situazioni insolite, a volte surreali, con cui il pubblico è invitato a confrontarsi. L’intervento, a cura di Lorenzo Balbi, che l’artista ha pensato e ideato appositamente per Piazza Maggiore vedrà la partecipazione di 45 tra ballerini e interpreti, i cui corpi e gesti verranno utilizzati da Sehgal come materiale artistico e umano per comporre una grande opera, un’occasione unica per vivere l’arte in termini di esperienza sociale di scambio reciproco.

La proposta artistica. Main Program

Il programma 2022 di ART CITY propone nove Main Project curatoriali, prodotti e realizzati appositamente per la manifestazione e costruiti in relazione ai luoghi che li ospitano. Artisti emergenti come Elisa Caldana e Aki Nagasaka, Kipras Dubauskas, Mattia Pajè, Agnes Scherer, Emilia Tapprest e Dominique White sono affiancati a nomi più consolidati come Giulia Niccolai - unica artista non vivente inclusa nel Main Program - e Italo Zuffi, fino a nomi internazionali come Carlos Garaicoa, oltre al già citato Tino Sehgal. L’attenzione all’arte Italiana, in continuità con le scelte portate avanti dalla direzione artistica di Simone Menegoi per Arte Fiera, si accompagna alla contaminazione e all’apertura verso artisti di provenienza internazionale. Un elemento trasversale che caratterizza i progetti della decima edizione è la prevalenza della dimensione esperienziale dell’opera, in cui è l’azione a ridefinire gli spazi attraverso i corpi.

La proposta artistica. Musei, Fondazioni e Spazi Istituzionali

A riconfermare l’identità della Bologna contemporanea come inesauribile officina di eventi artistici concorre la presenza di un sistema culturale diffuso e interconnesso in cui si riflette la multiforme pluralità di approcci verso la creatività del presente.

Concorreranno alla programmazione coordinata di musei, fondazioni e spazi istituzionali, pubblici e privati, numerose iniziative. Oltre a MAMbo e Villa delle Rose, anche le restanti sedi dell’Area Arte Moderna e Contemporanea - Museo Morandi, Casa Morandi e Museo per la Memoria di Ustica - saranno aperti con orari estesi, per consentire al pubblico di ART CITY, anche proveniente da fuori Bologna, di visitarli con la massima comodità.

Dal 18 al 24 gennaio 2022 la Fondazione Cineteca di Bologna riporta l’arte sul grande schermo con ART CITY Cinema, programmazione dedicata alle fertili intersezioni tra arte e cinema.

Il percorso di visioni include ritratti d’autore (Man Ray/Picasso, Nino Migliori, Moholy-Nagy, Banksy e Bill Traylor, pittore autodidatta nato schiavo) e film d’artista (l’onirico Undream 2022, l’enigmatico Redoubt, il performativo Au revoir Joseph Gallieni e il found footage di Bill Morrison).

E infine L’uomo che vendette la sua pelle, audace riflessione sui limiti dell’arte e della libertà. Per il pubblico dei più giovani, sabato 22 gennaio il Dipartimento educativo MAMbo propone Walk on Art uno speciale itinerario rivolto a famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni.

La passeggiata comprende la visita ad alcune delle mostre e delle installazioni più curiose e coinvolgenti tra quelle promosse da ART CITY Bologna 2022, per scoprire sguardi e pratiche artistiche con l’aiuto di un educatore museale specializzato. Sempre nella giornata di sabato 22 gennaio l’Opificio Golinelli proporrà Art, Science and Tech Day, laboratori tra arte, scienze e tecnologia per ragazze/i dai 7 ai 10 anni e dagli 11 ai 13 anni per esplorare il rapporto e le connessioni tra i linguaggi artistici creativi, le scienze e la tecnologia.

Inserito da: Redazione di bed-and-breakfast.it | Segnala un evento