Via S.angelo, S.n.c. - COLLEVECCHIO (RI)
È una villa d'autore realizzata in legno lamellare e vetro, al centro di una tenuta agricola biologica con oliveti e boschi, nella campagna incontaminata della Sabina.

Roma è a breve distanza con ottimi collegamenti, tutte le città d'arte dell'Italia centrale sono visitabili in un giorno.

La casa-vacanze comprende tutto il piano superiore della villa padronale (140 mq più grande terrazza), ha tre stanze da letto (con 5 letti fissi e possibilità di due letti aggiunti), due bagni (uno con vasca da idromassaggio), cucina completamente attrezzata, grande salone-biblioteca con comode poltrone e buone luci per leggere, un giardino condiviso con la proprietaria e una terrazza panoramica in uso esclusivo.

Ci sono la lavatrice, l'aria condizionata, e il collegamento WI-FI.

Si parcheggia all’interno della proprietà. L’accesso alla casa è facilitato (rampa).

La Casa di Vetro è a disposizione come casa vacanze per soggiorni di almeno una settimana, nel periodo maggio-settembre, per ospiti adulti che amano le cose belle e le comodità, che vogliono riservatezza e silenzio, con la possibilità di fare musica indisturbati, leggere, comporre, dipingere.

Gli ospiti LGTB sono i benvenuti.

Si può anche fumare.

Per brevi soggiorni invernali è a disposizione esclusiva degli ospiti soltanto una suite costituita da due stanze da letto e un bagno; il salone - dove viene servita la prima colazione - è in comune con la proprietaria.

Il giardino è al riparo da occhi indiscreti, vi sono sedie a sdraio per prendere il sole, un grande tavolo di pietra sotto una pergola ombrosa e fiorita.

La terrazza panoramica è il punto di osservazione ideale per il birdwatching, o per contemplare le stelle in un cielo senza inquinamento luminoso. Il forno a legna e la graticola sono a disposizione per fare da sé pizze e grigliate.

Cosa si fa alla Casa di Vetro?
- In qualunque stagione, la Casa di Vetro ha il suo fascino.
- In inverno, al riparo delle grandi vetrate, i pleniluni, i temporali e gli arcobaleni sono uno spettacolo da non perdere.
- In primavera fioriscono i ciliegi e il cuculo fa il suo canto territoriale, in giugno si colgono le fragoline di bosco di cui il giardino è tappezzato e di sera si va a caccia di lucciole.
- In estate si va a fare il pic nic sulle vicine montagne verso Rieti.

In autunno si colgono le olive e si va al frantoio a macinare e a degustare la prima bruschetta.

La proprietaria della Casa di Vetro, iscritta all'albo regionale degli assaggiatori, può iniziare gli ospiti alla degustazione dell'olio, al riconoscimento delle erbe selvatiche e dei funghi, alla lavorazione del sapone fatto con l'olio di oliva e dei gioielli in cloisonnè su rame, e può aiutare a progettare le visite a Roma e nelle città d’arte di Lazio, Umbria e Toscana.

I DINTORNI
Collevecchio è un piccolissimo paese, fornito dei servizi essenziali (farmacia, ufficio postale, negozi di alimentari, ristorante); ha una chiesa parrocchiale del XVIII secolo con alcune opere pregevoli, bei palazzi nobiliari che risalgono al periodo in cui il paese era la sede del Governatorato pontificio.

Nei paesi vicini si trovano piccoli ristoranti, noleggio di auto e di mountain bike, equitazione, percorsi naturalistici, piscine, un campo da golf a nove buche, mercatini domenicali.

Nei dintorni vi sono alcune delle più belle abbazie (Farfa e Sant'Andrea in Flumine) e delle più belle chiese (Vescovio, Civita Castellana, Castel Sant'Elia) dell'Italia centrale.

Al di là del Tevere si entra nella zona etrusca delle necropoli rupestri scavate nel tufo.

Prenotazioni:
Suite (periodo invernale) : almeno dieci giorni prima.
Casa vacanze (periodo maggio - settembre) : almeno 1 mese prima.

Pagamento:
Anticipo del 20% al momento della prenotazione con bonifico bancario.

Saldo in contanti (non si accettano carte di credito).
*Dichiarate dal Gestore