Collegati con Facebook
(Consigliato)

oppure
Non hai un account? Iscriviti
Home Magazine Blog Turismo Milano Film Festival 19^ Edizione. Fino al 14 settembre
Milano Film Festival 19^ Edizione. Fino al 14 settembre

Milano Film Festival 19^ Edizione. Fino al 14 settembre

Pubblicato il
4 settembre 2014
Categoria
Cinema

100.000 persone in due settimane tra le strade e negli spazi pubblici di Milano.

Si riempie di cinema la città e dà il benvenuto agli appassionati e ai cittadini che avranno un rientro dalla ferie meno traumatico. Piazze, teatri, auditorium, strade, vicoli, corridoi, parcheggi, periferie, parchi, musei, gallerie vissuti di giorno e di notte per lasciarsi catturare da storie, immagini, volti, sogni, ospiti da tutto il mondo.

Da oggi al 14 settembre la 19° Edizione del Milano Film Festival sarà l'occasione per scoprire il meglio della cinematografia internazionale con circa 200 opere tra anteprime internazionali, opere non distribuite in sala e incontri con i talenti emergenti.

Un festival del cinema quello meneghino, che, con il passare degli anni, è cresciuto sia in termini di quantità che di qualità raggiungendo un pubblico sempre più vasto e trasformandosi in una vera e propria festa del cinema. Tantissimi gli eventi paralleli in programma in città: dagli incontri dedicati alle nuove frontiere del cinema ai workshop, dalle rassegne sui grandi maestri alla proiezione delle opere dei nuovi talenti.

La main location dell'evento è il Teatro Strehler al quale si accompagnano lo Spazio Oberdan, l'Auditorium San Fedele, gli spazi della Triennale e persino la splendida cornice di Parco Sempione con dj set a partire dalle ore 18.30.

Il Concorso Lungometraggi è aperto solo a opere prime e seconde di registi provenienti da ogni parte del mondo tutte in anteprima italiana (saranno 10 le opere proiettate); per il Concorso Cortometraggi, riservato a registi under 40, sono 58 i titoli in programma e provengono da 32 diversi Paesi. Alle sezioni cardine del festival si aggungono anche i film della rassegna The Outsiders dedicata alle opere realizzate nell'ultimo anno e che, per mancanza di mezzi, non rientrano nel circuito distributivo italiano.

La sezione dal titolo Colpe di Stato ha in programma 15 documentari da leggere sotto la lente della denuncia sociale. Ci sarà anche un Salon des refusés (dal nome dell'esposizione parigina che accoglieva gli artisti rifiutati al Salon ufficiale e nel quale fecero le loro prime comparse gli Impressionisti): si tratta di uno spazio autogestito dove i registi non selezionati potranno presentare il loro lavoro.

Ai bambini è dedicato il Milano Festivalino con proiezioni e laboratori per i più piccoli. Da segnalare il Focus Animazione una sezione che aspira a diventare una vera e ropria radiografia del mondo dell'animazione tracciando uno stato dell’arte sulle tecniche più innovative e sui più interessanti cammini artistici: 2d, ibridi live action, illustrazione, 3d, computer graphics, plastilina, stop motion, claymation, silhouette, ombre cinesi.

Quest’anno la selezione si arricchisce di alcune opere nate per media differenti dal cinema, permettendo allo spettatore di scoprire videoclip, pilot di serie televisive e videoinstallazioni animate e fornendo in questo modo un ritratto più completo e esaustivo. Dalla selezione di oltre duecento corti ne sono stati scelti una quarantina che testimoniano in maniera esemplare la ricchezza della produzione mondiale. Oltre tre ore che rivelano – dopo un decennio dominato dalla stop motion – un ritorno, dovuto ai nuovi sviluppi tecnologici, all’animazione disegnata, ai giochi cromatici e a una certa attitudine ludica e narrativa.

Video espanso è la Iper-maratona dedicata a tutto ciò che significa oggi produrre immagini per/con/di/tra/insieme alla musica, con media partner Wired, curato da Marco Pepe e Carla Vulpiani. Milano Film Festival compie un giro panoramico attraverso le più recenti evoluzioni del video musicale degli ultimi due–tre anni.

Tra gli appuntamenti più attesi del festival c'è la proiezione, unica e senza repliche, dell'ultimo film del maestro Alain Resnais, Life of Riley, lunedì 8 settembre, allo Spazio Oberdan, ore 21.

Qui il programma completo: MILANO FILM FESTIVAL 2014

Dove dormire a Milano

Una vacanza in Bed and Breakfast è il modo più intimo e confortevole per conoscere l'Italia
(Vedi lo Spot Video del B&B) - È possibile che fra gli iscritti al portale www.bed-and-breakfast.it ci siano strutture che non sono dei bed & breakfast puri (affittacamere, locande, agriturismo, case vacanza, affitti turistici, family hotel). Se, infatti, i limiti legislativi del b&b sono chiari, molte persone amano viaggiare in strutture gestite familiarmente anche se queste non possono, legislativamente parlando, fregiarsi del titolo di b&b. Per ogni struttura è indicata la tipologia che, se cliccata, indica esattamente quali sono le sue caratteristiche.
Realizzazione: Studio Scivoletto - P.Iva 01194800882
L'utilizzo di questo sito implica la lettura e l'accettazione delle nostre Note Legali e Informativa sulla Privacy
Aggiungi il tuo B&B
Scarica la nostra app per smartphone:
Appstore Android