Collegati con Facebook
(Consigliato)

oppure
Non hai un account? Iscriviti
Home Magazine Blog Turismo Mercatini di Natale 2014: arrivano le Feste
Mercatini di Natale 2014: arrivano le Feste

Mercatini di Natale 2014: arrivano le Feste

Pubblicato il
3 novembre 2014
Categoria
Feste e Sagre

1434 Dresda: si svolge il primo mercatino di Natale della storia. I migliori artigiani esposero le loro opere che avevano come tema l'Avvento e la Natività. All'epoca i mercatini, che da Dresda si diffusero presto in Germania e Alsazia, erano appannaggio dell'alta borghesia, proponendo merce abbastanza costosa che non poteva essere alla portata della gente più umile. Con il passare degli anni la tradizione di acquistare decorazioni e simboli natalizi divenne più popolare e diffusa tanto da bussare alle porte italiane.

I mercatini di Natale italiani sono tuttavia una acquisizione abbastanza recente diventata un appuntamento festivo immancabile in tutte le regioni italiane. I Mercatini di certo fanno Natale: con quell'aria romantica, colorata, carezzevole preparano alla celebrazione della nascita di Gesù e riempiono d'atmosfera, per tutto il periodo dell'Avvento, città e piccoli centri. La musica, i profumi, le luci dei Mercatini riscaldano il cuore delle rigide giornate di dicembre; si passeggia tra gli stand ammirando prodotti realizzati a mano, acquistando decorazioni per l'albero di Natale e magiche idee regalo, bevendo un bicchiere di caldo e speziato vin brulè. Statuette in legno, personaggi del presepe, nastri colorati, candele profumate, pupazzetti di lana cotta, formine per dolci, pan di zenzero sono solo alcune delle magiche creazioni dei mercatini che, in Italia, hanno naturalmente una connotazione regionale grazie all'esposizione di prodotti tipici: conserve, vini, dolci dell'Avvento, merletti, ceramiche e tutto quello che la nostra tradizione propone e adatta ad una usanza d'Oltralpe.

È così che da Bolzano a Palermo i mercatini uniscono l'Italia in un unico ma variegato abbraccio natalizio. La regione italiana più legata a questa tradizione è naturalmente il Trentino Alto Adige. Ogni anno sono migliaia i visitatori che scelgono di trascorrere un weekend di vacanza o il Natale a Bolzano, dove si svolge il più importante mercatino italiano, o in uno dei tantissimi paesini abbarbicati su algide vette che ogni anno si illuminano delle luci sfavillanti dei mercatini. Piccole casette di legno ospitano giocattoli in legno e cristallo, loden e abiti tirolesi, frutta secca e spezie, frittelle e dolcetti tipici. In Alto Adige i mercatini più famosi sono quelli di Bressanone, MeranoBrunico, Vipiteno, Siror oltre che il già citato Bolzano. In Trentino quelli più noti sono a Trento, Arco, Levico e Pergine Valsugana.

Ad Aosta i mercatini sono due: il più duraturo si svolge dal 3 dicembre al 6 gennaio e viene chiamato Marché Vert Noel. Si tiene in Piazza Caveri ogni giorno dalle 10 alle 20. Un vero e proprio villaggio di montagna con tanti alberi di Natale e piccole casette in legno e il Natale è servito! L'altro mercatino è la Mostra Mercato di Natale (4, 11, 18 dicembre) in Piazza Chanoux: questo mercatino si caratterizza per la presenza di monete, stampe, quadri, oggetti d'artigianato ed è ideale per acquistare regali di Natale importanti a ottimi prezzi.

Anche il Friuli Venezia Giulia ha una consolidata tradizione di mercatini natalizi. Il capoluogo Trieste accoglie espositori da tutta Italia e dal mondo con oggetti regalo, produzioni artigianali e il meglio dell'enogastronomia mitteleuropea. La Prima settimana di dicembre in Viale XX Settembre si svolge la Fiera di San Nicolò, una delle tradizioni più antiche. Il centro di Udine, nei giorni che precedono il Natale, si riempie di casette di legno: prodotto per eccellenza la Gubana, dolce tipico delle Valli del Natisone abitate da una popolazione di ceppo slavo. La leggenda racconta che una donna non avendo nulla per addolcire la messa di Natale preparò per i figli un dolce con ciò che in quel momento aveva in casa: farina, uova, noci e miele avvolgendo la pasta in una caratteristica forma a chiocciola.

Mercatini natalizi anche nelle bellissime Aquileia e Cividale del Friuli.

Nel capoluogo lombardo non è Natale senza una capatina alla fiera degli obej obej. La più tradizionale e nota delle fiere milanesi si svolge nei giorni a cavallo del 7 dicembre, giorno di sant'Ambrogio patrono cittadino. Gli obej obej nascono ben prima dei mercatini di Natale, già dal 1288 quando la festa in onore di Ambrogio si svolgeva nella zona di santa Maria Maggiore. Non appena finisce la fiera degli obej obej le Piazze e le vie più frequentate di Milano si riempiono di bancarelle con prodotti artigianali, di antiquariato e dolciari.

Tanti e ricchi di sorprese anche i mercatini del Veneto. A Belluno si possono acquistare statuette in legno e decorazioni originali fatte a mano. A Verona, il secondo weekend di dicembre, si svolge la Fiera di Santa Lucia, un meraviglioso mercatino di Natale con centinaia di bancarelle allestite in Piazza Bra proprio accanto all'Arena di Verona. La Fiera di Santa Lucia è anche la fiera dei bimbi: secondo la tradizione la Santa siciliana, vissuta alla fine del terzo secolo, nella notte tra il 12 e il 13 dicembre accompagnata dal suo asinello porta dolciumi ai bimbi buoni e carbone a quelli cattivi. Una sorta di Befana prenatalizia che riempie di leccornie i piatti lasciati vuoti sul tavolo.

Il Natale in Laguna porta a Venezia i mercatini con suggestioni a più non posso.

Da fine novembre al 26 dicembre anche Bologna ha la sua tradizionale Fiera di Santa Lucia che lascia poi il posto alla Fiera di Natale. In Emilia Romagna si ricordano anche i mercatini natalizi di Modena, Ravenna, Ferrara stupende città d'arte da vivere nella particolare suggestione delle luci dell'Avvento.

Firenze propone mercatini di Natale in diversi quartieri della città. Tra i più amati c'è quello di Piazza Croce (dal 29 novembre al 20 dicembre) che riprende in tutto e per tutto i mercatini tedeschi con chalet di legno e luci colorate. Dal 4 al 12 dicembre al Stazione Leopolda ospita Florence Noel mercatino dedicato all'artigianato e alla gastronomia. A Roma il mercatino di Natale più amato da residenti e turisti è quello di Piazza Navona che viene allestito dai primi di dicembre. Il mercatino natalizio di Piazza Navona è un appuntamento che si ripete oramai da cento anni tra gli antichi palazzi e i monumenti con bancarelle e artisti di strada, musica e assaggi. La tradizione vuole che la visita al mercatino di Piazza Navona e l'acquisto delle decorazioni per l'albero porti fortuna per l'anno che verrà.

Il Presepe è di casa nei mercatini napoletani. Per tutto il mese di dicembre i vicoli di San Gregorio Armeno e San Biagio dei Librari sono animate dalle luci e dai piacevoli rumori delle tipiche bancarelle. Statuine classiche e statuine raffiguranti i personaggi più famosi del mondo dello spettacolo, della politica e dello sport per realizzare presepi a dir poco originali. Non solo statuine, le bancarelle napoletane propongono pittura, ricami, merletti, ceramica, vetri decorazioni di ogni genere.

MERCATINI DI NATALE 2014-2015

SPECIALE MERCATINI DI NATALE

Una vacanza in Bed and Breakfast è il modo più intimo e confortevole per conoscere l'Italia
(Vedi lo Spot Video del B&B) - È possibile che fra gli iscritti al portale www.bed-and-breakfast.it ci siano strutture che non sono dei bed & breakfast puri (affittacamere, locande, agriturismo, case vacanza, affitti turistici, family hotel). Se, infatti, i limiti legislativi del b&b sono chiari, molte persone amano viaggiare in strutture gestite familiarmente anche se queste non possono, legislativamente parlando, fregiarsi del titolo di b&b. Per ogni struttura è indicata la tipologia che, se cliccata, indica esattamente quali sono le sue caratteristiche.
Realizzazione: Studio Scivoletto - P.Iva 01194800882
L'utilizzo di questo sito implica la lettura e l'accettazione delle nostre Note Legali e Informativa sulla Privacy
Aggiungi il tuo B&B
Scarica la nostra app per smartphone:
Appstore Android